Il rilevatore di monossido di carbonio è un vero e proprio strumento salvavita che rende più sicura la nostra casa, è un allarme che si attiva quando nell’ambiente vengono superati i limiti di concentrazione del gas tossico rilasciato ad esempio da caldaie o stufe. In questa guida all’acquisto, capiamo quali sono le caratteristiche del miglior rilevatore monossido di carbonio, come sceglierlo e dove posizionarlo, assieme ai migliori modelli più affidabili oggi in commercio.

 

Pur eseguendo la manutenzione ordinaria di tutti i sistemi di riscaldamento presenti in casa, acquistare un rilevatore di monossido di carbonio vuol dire garantirsi un livello di sicurezza più elevato ed evitare brutte sorprese.

Quando la presenza di monossido di carbonio supera il limite (da 30 ppm a 50 ppm), si attiva un allarme acustico e luminoso che ci avverte del pericolo. In quel caso occorre aprire immediatamente porte e finestre e spegnere il riscaldamento, dopodiché, è bene far ispezionare gli impianti e le canne fumarie nel più breve tempo possibile.

Il monossido di carbonio è un gas tossico prodotto dalla combustione degli impianti di riscaldamento come stufe, caldaie o caminetti. Le tubature e canne fumarie di questi impianti, se non perfettamente funzionanti, sporche o intasate, possono rilasciare una parte di questo gas all’interno dell’abitazione, con conseguenza talvolta fatali.

Purtroppo questo gas è completamente inodore e può essere inalato inavvertitamente senza nessuna conseguenza immediata. A volte provoca nausea, vertigini e malessere generale, ma non sempre questi sintomi vengono immediatamente associati al gas, e possono provocare uno svenimento prima che ci si renda conto di quello che succede. Per questo quindi, avere in casa un rilevatore di CO, può fare la differenza e in alcuni casi, salvarci la vita.

 

Come scegliere un rilevatore di monossido di carbonio: tipologie e caratteristiche

La prima distinzione sta nella tipologia, ovvero esistono rilevatori di monossido di carbonio a batteria o corrente elettrica. L’uso delle batterie lo rende più facile da installare in qualunque parte della casa, mentre quelli a corrente vengono collegati direttamente alla linea elettrica, sono più sensibili ma anche più costosi, anche dobbiamo fare i conti con la possibilità che il rilevatore si spenga se manca la corrente. La tipologia attualmente più diffusa nelle abitazioni civili è quella a batteria.

Fatta questa distinzione, le caratteristiche più importanti da valutare nella scelta sono:

  • allarme acustico: l’allarme acustico deve essere forte, in genere oltre i 70 decibel. Questo perché deve essere sentito in tutta la casa ed essere in grado di svegliarci se stiamo dormendo. Se invece non siamo in casa, come gli allarmi antifurto, è bene che anche i vicini siano allertati. Oltre al segnale acustico a sirena, i modelli più sofisticati hanno una voce di avvertimento guida che spiega qual è il tipo di problema riscontrato;
  • rilevatore multifunzione: esistono in commercio alcuni modelli che oltre al monossido di carbonio, fungono anche da rilevatore di gas e sono in grado di segnalare anche il fumo di un incendio o il gas metano. In questo caso abbiamo una protezione ad ampio spettro su tutte le possibili problematiche che si possono verificare in casa;
  • fisso o portatile: oltre al modello classico da installare a casa può essere utile un rilevatore monossido di carbonio portatile. Adatto ad esempio in viaggio, in una casa vacanza, in camper, in una camera d’albergo o in tutte le sistemazioni temporanee in cui vogliamo dormire sonni tranquilli;
  • connessione al telefono: alcuni modelli sono dotati di collegamento telefonico, inviando un messaggio per avvertire del problema, utile ad esempio se ci troviamo fuori casa quando l’allarme si attiva;
  • design: di tutte le funzioni forse è la meno fondamentale, ma visto che il rilevatore deve essere sempre visibile e non può essere coperto, possiamo scegliere tra tanti modelli dall’aspetto gradevole e dal colore neutro che si possono adattare al resto della stanza anche in ambienti particolarmente eleganti e raffinati.

 

Dove posizionare il rilevatore monossido di carbonio

Una volta acquistato dobbiamo considerare dove posizionare il rilevatore. La concentrazione del gas tossico è variabile ed è maggiore vicino all’oggetto che la produce, ad esempio una stufa. È importante quindi che il rilevatore sia posizionato a pochi metri dal punto di eventuale emissione. In genere il rilevatore si installa sulla parete a circa 20 cm dal soffitto, dato che il gas è molto leggero e tende a salire verso l’alto. Con il giusto posizionamento l’allarme scatta immediatamente.

Per una rilevazione ottimale del monossido di carbonio è consigliato sistemare il rilevatore lontano da porte o finestre perché le correnti d’aria possono falsare il rilevamento e quindi ritardare l’attivazione dell’allarme. Se in casa ci sono più stufe o caldaie sarebbe utile posizionare più rilevatori di monossido di carbonio nelle stanze corrispondenti. Il rilevatore non deve inoltre mai essere coperto o nascosto dietro tende o mobili.

 

Durata e manutenzione

Per la corretta manutenzione del rilevatore di monossido di carbonio bisogna tenere d’occhio la durata delle batterie. In genere durano anni, poi vanno sostituite. Se invece il rilevatore è collegato alla linea elettrica dobbiamo fare attenzione che venga riattivato in caso di spegnimento improvviso o interruzioni di corrente. È utile in questo caso la spia che indica il corretto funzionamento.

Alcuni modelli hanno una spia luminosa dedicata che indica problemi nel rilevatore. In questo caso è meglio non cercare di smontare il prodotto, ma farlo controllare da un tecnico o sostituirlo. Il rilevatore non deve inoltre essere mai coperto e non deve essere esposto all’umidità o all’acqua.

 

Top10: i migliori rilevatori di monossido di carbonio per la sicurezza domestica

Passiamo ora alla fase di acquisto. La fascia di prezzo è molto ampia e varia dai 20 euro per i modelli standard, ai 180 euro circa per quelli più avanzati.

Volendo stare su qualcosa di economico ma sicuro, potremo optare per un rilevatore Beghelli, prezzo circa 30 euro, che offre un prodotto molto valido. Salendo di poco nel prezzo, l’Honeywell XC100D è un rilevatore dall’ottimo rapporto qualità prezzo e tra i più venduti. Per chi cerca invece un modello top di gamma, il Fantini Cosmi è probabilmente il miglior rilevatore di monossido di carbonio attualmente in commercio.

Di seguito la classifica dei 10 migliori rilevatori elettronici di monossido di carbonio attualmente in commercio per precisione e affidabilità, con relative caratteristiche e prezzi.


#1

Fantini Cosmi Sicurgas P73

Fantini Cosmi Sicurgas P73

Prezzo EUR 175,00

  • Sensore a semiconduttore
  • Soglia di intervento da 50 ppm a 300 ppm
  • Sensore non intercambiabile
  • Montaggio ad incasso su scatole 503
  • Uscita a relè con portata 6(2)A@250V
  • Dimensioni prodotto 11,5 x 6,5 x 6,5 cm
  • Tipo di alimentazione AC


#2

Nest Protect 2

Nest Protect 2

Prezzo EUR 134,12

  • Rilevatore Wireless di fumo e di monossido di carbonio
  • Analizza, parla e invia l’allarme sul telefono tramite messaggio
  • Emette un messaggio vocale per dare informazioni sul problema
  • Il dispositivo può essere disattivato e silenziato mediante il telefono
  • Rilevatore a doppio spettro, per identificare gli incendi per combustione
  • Rilevatore a lunga durata fino a 10 anni


#3

UYIGAO UA6070

UYIGAO UA6070 portatile

Prezzo Non disponibile

  • Rilevatore portatile di monossido di carbonio (CO)
  • Controllare costantemente la concentrazione di gas CO nell’ambiente
  • Allarme sonoro e luminoso
  • Misurazione professionale e accurata
  • Leggero, facile da trasportare e da usare
  • Ampio display LCD e ℃ / ℉ interruttore,
  • Possibilità di impostare il tempo di spegnimento automatico


#4

Honeywell XC100D

Honeywell XC100D

Prezzo EUR 47,59

  • Rilevatore a parete o soffitto
  • Livello di attivazione con sensibilità di 43 ppm (parti per milione)
  • Allarme sonoro e visivo
  • Batteria Litio non ricaricabile
  • Dimensioni 100 x 72 x 36mm
  • Massima temperatura operativa +45°C
  • Altezza 36mm Lunghezza 100mm Larghezza 72mm
  • Temperatura operativa minima -10°C
  • Aggiornabile per l’ interconnessione via wireless


#5

Ei Electronics Ei 208

Ei Electronics Ei 208

Prezzo EUR 59,00

  • Rilevatore di CO con piastra di montaggio
  • Lunga durata fino a 10 anni
  • Display LCD
  • Indicatori LED
  • Alimentato a batteria al litio
  • Batteria di backup


#6

X-Sense CO03D

X-Sense CO03D

Prezzo EUR 36,99

  • Sensore combinato fotoelettrico per fumo e calore per il rilevamento di gas CO
  • Soglia di intervento da 30 ppm
  • Volume allarme fino ad 85 dB
  • Memoria incorporata, visualizza la concentrazione di CO più alta misurata dall’ultimo reset
  • Supporto per il montaggio incluso
  • Montaggio a un muro o su superficie piana


#7

Beghelli SENTIGAS DUO 9091

Beghelli Sentigas Duo 9091

Prezzo EUR 35,75

  • Rivelatore di Gas Metano e Monossido di Carbonio
  • Allarme acustico da 85dB
  • LED di segnalazione visiva
  • Installazione facilitata con innesto brevettato Beghelli
  • Sistema di autodiagnosi che assicura il corretto funzianamento
  • Grado di Protezione IP42
  • Installazione a parete


#8

X-Sense CO05S

X-Sense CO05S

Prezzo EUR 32,99

  • Rilevatore di  CO Portatile
  • In grado di rilevare la concentrazione di CO inferiore a 30 ppm
  • Display digitale segnale acustico ogni 4 secondi con un volume di 85 dB
  • Alimentazione a batteria sostituibile
  • Durata di 3 anni
  • Led verde lampeggiante per il normale funzionamento
  • Led rosso in caso di allarme


#9

X-Sense CO03JF

X-Sense CO03JF

Prezzo Non disponibile

  • Display Digitale
  • Sensori combinati fotoelettrici per fumo e calore
  • Volume allarme fino ad 85 dB p
  • Memoria incorporata, l’allarme può visualizzare la concentrazione di CO più alta misurata dall’ultimo reset
  • Include supporto per montaggio
  • Rileva monossido di carbonio a partire da 30 ppm
  • Può essere appeso a muro o posizionato su superficie piana


#10

Kidde Nighthawk 5DCO

Kidde Nighthawk 5DCO

Prezzo EUR 33,99

  • Rilevatore di monossido di carbonio a batteria
  • Pulsante Test/Reset
  • Allarme da 85 db
  • Avviso sonoro e a display in prossimità dell’esaurimento delle batterie
  • Sensibilità 30 ppm di gas


Potrebbero interessarti anche: