Per tagliare l’erba alta in giardino e avere un prato ordinato ed esteticamente piacevole, ecco quali sono i migliori tagliaerba delle marche più affidabili e come scegliere correttamente quale acquistare.

 

Il tagliaerba è un attrezzo da giardinaggio indispensabile per prendersi cura degli spazi verdi e per tagliare il prato alla lunghezza desiderata.

È attualmente lo strumento da giardino più utilizzato per la manutenzione del prato, è l’alternativa più economica al robot tagliaerba e consente ottenere ottimi risultati senza troppa fatica.

Il giardino è uno spazio all’aperto nel quale è possibile svolgere molte attività distensive e ricreative, ma richiede delle cure particolari e ripetute nel tempo per poter essere vivibile piacevolmente.

Questo strumento, infatti, può essere utilizzato sia da chi vuole solo sfoltire il proprio prato, sia da chi vuole ottenere un taglio dell’erba molto corto a seconda delle preferenze.

 

I migliori tagliaerba da acquistare

Il McCulloch M53-150AP 4×4 è a nostro avviso il miglior tagliaerba con motore a scoppio di fascia alta. Grazie alla sua trazione integrale 4×4, fornisce un controllo più facile del macchinario quando si taglia su terreni impegnativi o in pendenza. Pesa 41 kg ed è dotato di un sacco di raccolta di volume pari a 62 litri.

La pratica impugnatura consente il controllo della velocità di avanzamento con entrambe le mani.

Il Murray EQ400 è il miglior tagliaerba a scoppio di fascia media, offre un’ottima potenza e rumorosità molto bassa, pesa 25 kg ed è dotato di un sacco di raccolta da 60 litri.

L’impugnatura ergonomica è aggiustabile in tre differenti altezze e può essere facilmente piegata per ridurre lo spazio necessario per riporre in ordine il macchinario.

L’Einhell GC-EM 1743 HW è il tagliaerba elettrico col miglior rapporto qualità prezzo, dotato di un motore elettrico da 1700 W e ruote larghe, appositamente progettate, può essere utilizzato anche su terreni accidentati. Il cestello estraibile ha un volume pari a 52 litri e il peso dell’intero tagliaerba non supera i 19 kg.

Tra i migliori tagliaerba economici l’Alpina BL 380 E è la scelta consigliata, ideale per chi cerca un tagliaerba per tagliare giardini di piccole dimensioni. Funziona grazie a un motore elettrico da 1400 W, pesa poco più di 8 kg ed è dotato di un cestello estraibile da 40 litri.

Di seguito la selezione dei migliori tagliaerba qualità prezzo consigliati con le rispettive caratteristiche tecniche e prezzi.


#1

McCulloch M53-150AP 4x4

McCulloch M53-150AP 4×4

Prezzo EUR 689,10

Il miglior tagliaerba a scoppio
  • Tagliaerba con motore a scoppio
  • Cestello estraibile di 62 litri
  • Peso: 41 Kg
  • Lunghezza: 165,1 cm
  • Trazione integrale 4×4
  • Telaio in acciaio verniciato
  • Impugnatura FlexiSpeed, garantisce flessibilità e comfort di utilizzo
  • Sistema di trasmissione Semovente
  • Velocità variabile
  • Altezza di taglio min-max: 30 – 90 mm
  • Larghezza taglio 53 cm
  • Volume serbatoio carburante: 0,81


#2

McCulloch M46-125R

McCulloch M46-125R

Prezzo EUR 440,00

  • Tagliaerba a scoppio
  • Cestello estraibile di 50 litri
  • Peso: 30,5 Kg
  • Dimensioni 134 x 57 x 108 cm
  • Sistema di trasmissione Semovente
  • Telaio in acciaio
  • Impugnatura robusta ed imbottita con OPC
  • Pulizia facilitata
  • Altezza di taglio min-max 30-80 mm
  • Larghezza taglio 46 cm
  • Regolazione dell’altezza di taglio: centralizzata
  • Volume serbatoio carburante 0,81


#3

AL-KO Classic 5.15 SP-B Plus

AL-KO Classic 5.15 SP-B Plus

Prezzo EUR 419,00

  • Tagliaerba con motore a scoppio
  • Cestello estraibile di 65 litri con indicatore
  • Peso: 32,9 Kg
  • Sistema di trasmissione Semovente
  • Telaio in plastica morbida e flessibile
  • Pratica maniglia frontale per il trasporto
  • 3 in 1 Function: Taglio raccolta e mulching
  • Manico di guida ergonomico ripiegabile
  • Larghezza di taglio 51 cm
  • Ruote con cuscinetti per un ottimale comfort di guida
  • Ottime prestazioni di taglio e di raccolta grazie alla particolare scocca aerodinamica


#4

Bosch Rotak 43

Bosch Rotak 43

Prezzo EUR 279,50

Il miglior tagliaerba elettrico
  • Tagliaerba con motore elettrico
  • Potenza 1800 W (alimentazione con cavo)
  • Cestello estraibile di 50 litri
  • Peso 12,7 Kg
  • Dimensioni 79 x 43,5 x 79 cm
  • Telaio in plastica
  • Impugnatura ergonomica
  • Pettini laterali
  • Altezza di taglio regolabile
  • Lama rotativa in acciaio temperato da 43 cm dotate di tecnologia “LeafCollect”
  • Compatibile con accessorio Multi-Much (da acquistare separatamente)


#5

Alpina BL 460 SB

Alpina BL 460 SB

Prezzo EUR 299,62

  • Tagliaerba con motore a scoppio B&S
  • 125 cc e 1,75 kW di potenza
  • Avanzamento a trazione
  • Ampiezza di taglio 46 cm
  • Altezza di taglio regolabile in 5 diverse posizioni
  • Altezza di taglio min-max: 27-80 mm
  • Funzione di raccolta o scarico posteriore
  • Cestello estraibile di 55 litri
  • Peso 26 Kg
  • Telaio in acciaio
  • Impugnatura pieghevole
  • Sacco di raccolta in tessuto
  • Capacità serbatoio carburante 0,81 litri


#6

Murray EQ400

Murray EQ400

Prezzo EUR 279,00

Il miglior tagliaerba a scoppio qualità prezzo
  • Tagliaerba con motore a benzina
  • Potenza 125 cc
  • Cestello estraibile di 60 litri
  • Peso 25 Kg
  • Semovente
  • Avanzamento a spinta
  • Sistema di taglio 2in1: raccolta- scarico posteriore
  • Telaio in acciaio
  • Larghezza di taglio 46 cm
  • Regolazione altezza di taglio, min-max: 28-92 cm
  • Rumorosità molto bassa
  • Impugnatura ergonomica


#7

Black+Decker BEMW461ES-QS

Black+Decker BEMW461ES-QS

Prezzo EUR 126,89

  • Tagliaerba elettrico
  • Potenza 1400 W (alimentazione con cavo)
  • Cestello estraibile di 40 litri
  • Peso 14,37 Kg
  • Non semovente, a spinta
  • Telaio in Pvc, metallo
  • Impugnatura EasySteer a manovrabilità facilitata
  • Tecnologia E-drive per una potenza sempre costante
  • Sistema Edge-Max per un taglio efficiente in prossimità dei bordi
  • 6 Altezze di taglio: min-max: 20-70 mm con leva posteriore
  • Ampiezza di taglio 34 cm


#8

Einhell GC-EM 1743 HW

Einhell GC-EM 1743 HW

Prezzo EUR 129,95

Il miglior rapporto qualità prezzo
  • Tagliaerba con motore elettrico
  • Potenza 1700 W (alimentato con cavo)
  • Cestello estraibile di 52 litri
  • Peso 18 Kg
  • Larghezza di taglio 43 cm
  • Regolazione altezza di taglio in 6 posizioni diverse
  • Altezza di taglio min-max: 20-70 mm
  • Non semovente, a spinta
  • Telaio in plastica
  • Ruote studiate per avere un basso impatto sul prato
  • Doppio interruttore di sicurezza
  • Impugnatura guida ripiegabile


#9

Bosch ARM 32

Bosch ARM 32

Prezzo EUR 99,95

  • Tagliaerba elettrico
  • Potenza 1200 W (cavo)
  • Cestello estraibile di 31 litri
  • Peso 6,8 Kg
  • Non semovente, a spinta
  • Telaio in plastica
  • Altezza di taglio regolabile in tre livelli, min-max: 20-60 mm
  • Larghezza di taglio 32 cm
  • Impugnatura ergonomica ad alta manovrabilità
  • Compatto, per un comodo trasporto
  • Innovativi pettini per erba, per tagliare vicino a bordi di muri, aiuole e prati


#10

Alpina BL 380 E

Alpina BL 380 E

Prezzo EUR 79,00

Il miglior tagliaerba economico
  • Tagliaerba elettrico
  • Potenza 1400 W (cavo)
  • Avanzamento a spinta, non semovente
  • Larghezza di taglio 38 cm
  • Altezza di taglio in 3 posizioni diverse
  • Altezza di taglio min-max: 25-65 mm
  • Cestello estraibile da 40 litri
  • Peso 8,7 Kg
  • Silenzioso
  • Telaio in plastica
  • Scocca in polipropilene
  • Richiede poca manutenzione
  • Impugnatura regolabile e pieghevole



Come scegliere un tagliaerba: tipologie e caratteristiche

Per scegliere correttamente quale tagliaerba acquistare, è necessario tenere in considerazione diversi fattori.

Innanzitutto le caratteristiche del prato, il primo criterio decisivo per poter capire la potenza necessaria che deve avere l’apparecchio e, di conseguenza, l’alimentazione necessaria per ottenere i risultati migliori.

Vediamo nel dettaglio tutte le caratteristiche da valutare per essere sicuri di fare la scelta giusta.

 

Caratteristiche del prato

Le caratteristiche e le dimensioni del prato da tagliare sono il primo e più importante parametro che influenza la scelta di quale tagliaerba andare ad acquistare:

  • un prato che richiede alta manutenzione e su cui si deve intervenire spesso presenta, solitamente, un’erba più morbida. Sarà, quindi, necessario un tagliaerba con lame ben affilate;
  • un prato più rustico e irregolare richiede l’utilizzo di un tagliaerba con un buon motore e una buona trazione;
  • un prato incolto su cui si fanno solo tagli occasionali o stagionali richiede invece l’utilizzo di un tagliaerba ancora più potente e con lame robuste.

L’erba del giardino può essere di diverse tipologie: alcune sono più stoppose, altre difficili da sradicare o secche.

È bene quindi sempre considerare le caratteristiche specifiche del prato per fare la scelta più oculata nell’acquisto del tagliaerba.

 

Potenza e alimentazione

Il fattore potenza si riferisce alle prestazioni del tagliaerba, per questa ragione in base al giardino su cui si dovrà intervenire si potrà selezionare il tagliaerba più adatto.

I tagliaerba si dividono in due grandi tipologie, se prendiamo come punto di riferimento le caratteristiche del motore:

  • tagliaerba con motore a scoppio
  • tagliaerba con motore elettrico

Per dare un esempio su un prato di media grandezza, se la superficie da tagliare non supera i 250 metri quadrati di estensione, può essere sufficiente un tagliaerba da 1800 Watt (se elettrico) o 4 Cv (se con motore a scoppio).

 

Tagliaerba a scoppio

I tagliaerba a scoppio hanno sicuramente un costo più elevato, ma hanno anche una potenza maggiore. Poiché sono dotati di un motore a benzina a quattro tempi, va tenuto presente che la benzina, se lasciata ferma, tende a rilasciare residui gommosi nel serbatoio. Questi possono rovinare le guarnizioni e ostruire il passaggio del carburante. Per ovviare al problema, in commercio si possono trovare degli additivi che stabilizzano la benzina per lungo tempo, riducendo la formazione dei residui.

Oltre alla benzina, è necessario l’utilizzo anche dell’olio, anch’esso comunemente utilizzato per i motori delle auto.

Il modello con motore a scoppio consente di tagliare prati anche molto ampi senza essere vincolati alla lunghezza del cavo di alimentazione, presente nei modelli elettrici.

La potenza erogata dal motore consente di ottenere sempre un taglio perfetto e senza indecisioni.

 

Tagliaerba con motore elettrico

I tagliaerba elettrici sono adatti per tagliare giardini di piccole dimensioni, sono facili da utilizzare e si distinguono in due sotto-categorie: tagliaerba a filo e tagliaerba a batteria, non richiedono una manutenzione particolare e hanno costi inferiori.

I tagliaerba a filo necessitano di essere alimentati attraverso il collegamento alla presa di corrente, hanno una potenza che varia da un minimo di 1000 W ad un massimo di 2000 W nei modelli più potenti, i quali saranno anche i più idonei a lavorare su terreni irregolari.

I tagliaerba a batteria rappresentano l’evoluzione dei classici tagliaerba a filo, hanno un prezzo generalmente superiore, ma sono decisamente più maneggevoli.

Sono dotati di una batteria ricaricabile, che parte dai 20 V nei modelli semplici, fino ai ai 30-40 V nei migliori rasaerba professionali per i lavori più impegnativi.

I tagliaerba elettrici sono inoltre più leggeri di quelli con motore a scoppio. Il peso è una caratteristica che va tenuta in considerazione, poiché tagliare l’erba è comunque un lavoro che richiede dispendio di energie.

 

Struttura e telaio

Il tagliaerba ha una struttura di per sé molto semplice. È dotato di un motore coperto da un telaio che mette in azione delle lame presenti sotto di esso.

Il corpo centrale è facilmente trasportabile grazie alla presenza delle ruote. Dietro le lame è presente un cestello estraibile che raccoglie i residui del taglio.

Il tagliaerba viene spinto attraverso un impugnatura alta che consente di spingere lo strumento facilmente.

Il telaio può essere realizzato in diversi materiali:

  •   plastica;
  •   lamiera d’acciaio;
  •   alluminio pressofuso.

Il telaio in metallo è più resistente ma questo incide sia sul peso che sul prezzo del tagliaerba.

 

Lame

Le lame sono realizzate in acciaio e possono essere di forme diverse. Ogni casa produttrice propone lame con caratteristiche o con inclinazioni differenti che conferiscono al taglio aspetti differenti.

Le lame devono essere resistenti perché il suolo su cui vengono utilizzate potrebbe essere irregolare o presentare sassi che potrebbero danneggiarle.

La manutenzione costante e l’affilatura possono garantire una maggiore durata delle lame.

 

Ruote

Le ruote si rivelano indispensabili per facilitare il trasporto e soprattutto l’utilizzo dei tagliaerba.

I modelli con motore a scoppio sono decisamente più pesanti e quindi le caratteristiche delle ruote assumono un ruolo ancora più importante rispetto ai modelli elettrici.

I tagliaerba a scoppio devono avere ruote robuste e solide anche per sostenere le inevitabili oscillazioni del motore. Alcuni modelli sono dotati di sistema di trazione parziale e vengono definiti semoventi.

Questo sistema si rivela molto utile soprattutto quando la pendenza del manto erboso è impegnativa o la superficie molto estesa.

Alcuni modelli presentano anteriormente ruote pivottanti, ovvero ruote che girano su se stesse, agevolando così il taglio in zone più critiche, come curve ed angoli.

Le ruote gommate sono in grado di assicurare maggiore scorrevolezza sul terreno a differenza delle gomme in plastica rigida.

 

Cestello estraibile

Il cestello estraibile raccoglie l’erba tagliata, si trova anteriormente al corpo centrale del tagliaerba e può essere di due tipi: rigido o a rete (sacco di raccolta).

Il cestello rigido può essere pulito molto facilmente servendosi di un getto d’acqua, mentre il cestello a rete è meno ingombrante e meno pesante, ma è anche più difficile da pulire, oltre ad essere più fragile.

Il cestello può avere diverse dimensioni e, a seconda dei modelli, raggiungere fino a 60 litri di volume, i modelli di stazza medio-piccola hanno un cesto per la raccolta di circa 30-35 litri di volume.

Maggiore sarà il volume del cestello estraibile, meno frequente sarà il suo svuotamento. Questo aspetto va tenuto in considerazione perché incide sulla maggiore autonomia di utilizzo del tagliaerba.

Alcuni cestelli sono strutturati in modo tale da consentire il monitoraggio del livello di riempimento tramite le pareti traforate o tramite una finestrella. Questo accorgimento consente di stimare per quanto tempo si possa lavorare prima di dover svuotare il cestello.

Se si preferisce lasciare l’erba tagliata sparsa nel giardino per facilitarne l’essiccazione o per procedere successivamente alla sua raccolta, sarà sufficiente estrarre il cestello o rimuovere il sacco di raccolta.

 

Impugnatura

L’impugnatura è una caratteristica da tenere in considerazione perché, soprattutto per lavori che richiedono sforzo duraturo. è essenziale la presenza di una impugnatura che faciliti il lavoro.

Il design dell’impugnatura deve essere il più ergonomico possibile così da consentire una presa comoda e salda e permettere di dirigere il tagliaerba in modo preciso e con poco sforzo.

Alcuni modelli hanno un’impugnatura ad altezza regolabile così da personalizzare e facilitare l’utilizzo dello strumento.

Alcune impugnature sono pieghevoli o smontabili così da ridurre lo spazio occupato dallo strumento quando non viene utilizzato; i modelli con manici fissi richiedono molto più spazio per essere messi in ordine o per essere trasportati.

 

Praticità di utilizzo

La praticità è tra i fattori determinanti nella scelta del tagliaerba più adatto alle proprie esigenze.

  • I tagliaerba con motore a scoppio possono essere utilizzati con maggiore libertà di manovra e quindi su terreni più estesi ma hanno un peso importante che può superare anche i 40 kg. Richiedono una manutenzione più accurata ma sono più potenti e più resistenti.
  • I tagliaerba alimentati con corrente elettrica, quelli dotati di cavo, sono in grado di consentire un lavoro continuo e costante. Non richiedono l’attesa dei tempi di ricarica e non dipendono dall’autonomia della batteria. L’elemento critico però è dato dal cavo che limita molto i movimenti e al quale bisogna fare molta attenzione per non correre il rischio che finisca sotto le lame.
  • I tagliaerba alimentati a batteria assicurano una maggiore libertà di movimento, con un raggio di azione più ampio. L’utilizzo, tuttavia, può essere interrotto a causa della batteria che, dopo essersi scaricata, richiede del tempo prima di essere completamente carica e dunque riutilizzabile. I modelli con batteria a litio sono i migliori. Questa tipologia di batteria, infatti, è attualmente la più efficiente ed è priva dell’effetto memoria che comporta la perdita di potenza da parte della batteria nel corso del tempo.

 

Rumorosità

La rumorosità è un dato che non sempre viene indicato dalle case produttrici, ma di cui è bene essere consapevoli, soprattutto per chi ha vicini o deve tagliare il prato in zone residenziali.

Sicuramente i tagliaerba a batteria sono i meno rumorosi, perché sono meno potenti rispetto a quelli alimentati via cavo. In linea di massima però è inevitabile che i tagliaerba presentino un certo grado di rumorosità.


Ti è stata utile questa selezione? Votala per aiutarci a migliorarla

[Totale voti: 2 Media: 5]


Potrebbero interessarti anche: