Il tritatutto è un prezioso alleato in cucina: pratico e potente, permette di sminuzzare rapidamente molti alimenti rendendo la preparazione dei cibi più facile e veloce. Forse a prima vista sembrano tutti uguali, ma non lo sono, e per scegliere il migliore tritatutto da cucina bisogna considerare diversi aspetti. Nella guida che segue troverete tutte le informazioni necessarie per acquistare più facilmente il modello più adatto alle vostre esigenze.

 

Chi trascorre, per passione o per dovere, un po’ di tempo tra i fornelli lo sa bene: il tritatutto è uno di quegli elettrodomestici che semplificano la vita in cucina e fanno risparmiare tempo e fatica. Frutta, verdura, formaggio, frutta secca, carne, qualsiasi ingrediente viene tritato e sminuzzato in tempo record, e sarete subito pronti a procedere nella preparazione dei vostri piatti.

Sul mercato ci sono moltissimi modelli disponibili, più o meno potenti e più o meno costosi, alcuni anche ibridi con un frullatore. Per orientarsi nella scelta bisogna tenere a mente, oltre alle proprie esigenze e al proprio budget, anche alcuni fattori caratterizzanti. Vediamo allora come funziona e quali sono le principali caratteristiche di un buon tritatutto da cucina.

 

Come funziona il tritatutto e quali sono i principali vantaggi

Per prima cosa può essere utile chiarire la differenza tra tritatutto e frullatore. Pur essendo due elettrodomestici molto simili, non sono identici. Il frullatore sminuzza il cibo in pezzi molto piccoli, oppure, nel caso specifico del frullatore ad immersione, può anche mescolare ingredienti diversi per fare delle creme

Il tritatutto serve invece per tritare qualsiasi alimento. Per capirci: se state cercando uno strumento per preparare il pesto, quello è un tritatutto.

Il funzionamento del tritatutto è molto semplice: dotato di lame affilate e resistenti, basta inserire all’interno dell’apposito recipiente gli ingredienti da sminuzzare e mettere in funzione l’elettrodomestico per ottenere pezzi piccoli o polverizzati. Prima di versare gli alimenti da tritare nel contenitore è bene ricordare di tagliarli grossolanamente per facilitare l’azione delle lame ed evitare che si inceppi il meccanismo.

Il maggiore vantaggio dell’utilizzo di un tritatutto è certamente il risparmio di tempo e di energie: con pochi gesti si potranno sminuzzare tutti i tipi di alimenti in modo rapido e preciso. Una volta provato, sarà un partner insostituibile in cucina.

 

Come scegliere un tritatutto: tipologie e caratteristiche

Come dicevamo, i tritatutto non sono tutti uguali. Quali sono le caratteristiche del migliore tritatutto da cucina? A cosa bisogna prestare attenzione al momento dell’acquisto? Vediamo quali sono i principali aspetti che condizionano la scelta.

  • Potenza: la potenza del motore, espressa in Watt, ci dà moltissime informazioni sulla versatilità dell’apparecchio. Sul mercato si trovano modelli con potenza variabile tra i 100 e i 1000 Watt, che possono sminuzzare alimenti più o meno complessi. Se intendete limitarvi a prezzemolo, aglio, cipolle e altri ingredienti semplici, potrete tranquillamente optare per un modello poco potente. Se invece pensate di farne un uso più ampio tritando una vasta gamma di alimenti come frutta, verdura e magari anche carne, meglio orientarsi su un modello con potenza intorno ai 1000 Watt;
  • Lame: la componente fondamentale di un tritatutto sono le lame, che devono essere robuste, affilate e possibilmente in acciaio. Anche il numero incide sulla qualità dello sminuzzamento: esistono modelli a doppia lama, ma anche a quattro o sei lame, in grado di tritare il cibo in modo estremamente fine;
  • Capienza: generalmente i tritatutto sono meno capienti dei frullatori, ma ne esistono comunque molte varietà differenti e la scelta dipende dall’uso che se ne andrà a fare;
  • Praticità: un fattore importante è la praticità. Il tritatutto deve essere poco ingombrante, facile da spostare, solido e robusto. Il cavo deve essere abbastanza lungo da seguirvi negli spostamenti, ma non troppo da essere di intralcio, ed è consigliato un modello con piedini antiscivolo per evitare spiacevoli inconvenienti;
  • Ingombro: prima dell’acquisto valutate bene lo spazio che avete a disposizione sul piano della cucina. Se è poco e non si hanno necessità particolari, meglio un tritatutto compatto e poco ingombrante. Se invece non si hanno problemi di spazio e magari si ha una famiglia numerosa, un modello di grandi dimensioni sarà la soluzione più adatta.

 

Applicazioni: quali sono le principali applicazioni e i cibi che si possono preparare

Veniamo ora alla parte gustosa: cosa si può preparare con il tritatutto? Quali sono le applicazioni più utili e diffuse? I modelli più essenziali sono perfetti per tritare gli ingredienti per fare il soffritto o per realizzare un buon pesto con cui condire la pasta. Sarà sufficiente lavare e tagliare le verdure per ottenere in pochi minuti un composto che altrimenti richiederebbe olio di gomito, pazienza e (nel caso della cipolla) una buona dose di lacrime.

Ma non è detto che ci si debba limitare a operazioni “di supporto”. Basta un tritatutto appena un po’ più potente per sbizzarrirsi e sperimentare ricette creative. Se per esempio siete amanti dei dolci, potrete sminuzzare biscotti, frutta secca, caffè e cioccolato, ma anche tritare il riso e lo zucchero per fare in casa la farina di riso e lo zucchero a velo.

Alcuni modelli (ma non tutti! meglio controllare le funzionalità specifiche) sono progettati per tritare anche il ghiaccio, funzione molto utile per preparare granite e cocktail. Se poi volete creare creme particolari per stupire gli ospiti o omogeneizzati per i vostri bambini non vi resta che provare. L’importante è che vi procuriate un modello molto potente e dotato di lame robuste e affilate.

 

Durata e manutenzione

Anche il tritatutto ha bisogno di qualche accorgimento per durare nel tempo. La cosa fondamentale è una pulizia regolare delle varie componenti e un lavaggio di contenitore e lame dopo ogni utilizzo. I recipienti in vetro e acciaio inox possono generalmente essere lavati in lavastoviglie senza problemi, mentre la plastica potrebbe rovinarsi con le alte temperature ed è consigliato lavarla a mano. Lo stesso vale anche per le lame: per preservarne l’affilatura è preferibile un lavaggio a mano.

A parte queste piccole attenzioni il tritatutto non ha esigenze particolari, è un elettrodomestico semplice e resistente che dura nel tempo.

 

Top10: i 10 migliori tritatutto elettrici da cucina per tritare e sminuzzare

Dopo aver capito come funziona e quali sono le caratteristiche del miglior tritatutto da cucina, e dopo esserci fatti venire l’acquolina in bocca con alcuni suggerimenti culinari, vediamo quali sono i 10 modelli migliori sul mercato che Toptencasa.it ha selezionato e consigli per l’acquisto.

 


#1

Royal Catering - RCKC-9000

Royal Catering RCKC-9000

Prezzo EUR 529,00

  • Tritatutto professionale per sminuzzare una vasta gamma di alimenti
  • Indicato per carne di arrosto
  • Capacità: 6 litri
  • Potenza: 750 Watt
  • 2 lame rotanti
  • Velocità delle lame regolabile
  • Componenti in acciaio inox
  • Piedini antiscivolo


#2

Klarstein Herakles Heat Mixer

Klarstein Herakles Heat Mixer

Prezzo Non disponibile

  • Mixer multifunzione per sminuzzare, passare, cucinare, cuocere a vapore
  • Potenza: 1300 Watt
  • Capacità: 1.75 litri
  • Elemento riscaldante integrato per creare piatti, zuppe e passate
  • Lama a croce in acciaio inox con 6 lame
  • 8 programmi automatici


#3

Moulinex Moulinette XXL

Moulinex Moulinette XXL

Prezzo EUR 81,99

  • Potenza: 1000 Watt
  • Capacità: 0.55 litri
  • Vaso frullatore in dotazione con capacità 1.5 litri
  • Sistema anti-traboccamento dei liquidi
  • Elevata stabilità


#4

Philips HR7761:00

Philips HR7761/00

Prezzo EUR 75,00

  • Robot da cucina 3 in 1 con frullatore e tritatutto
  • Potenza: 750 Watt
  • Capacità: 2,1 litri
  • Tecnologia Power Crop per una tritatura superiore
  • Accessori per oltre 28 funzioni lavabili in lavastoviglie
  • 2 impostazioni di velocità e funzione a impulsi


#5

Kenwood CH250 Quad Blade

Kenwood CH250 Quad Blade

Prezzo EUR 78,98

  • Potenza: 500 Watt
  • Capacità: 0.5 litri
  • 2 impostazioni di velocità
  • Corpo in metallo con finiture in alluminio
  • Ciotola rimovibile in plastica


#6

Moulinex DJ753500

Moulinex DJ753500

Prezzo EUR 45,99

  • Tritatutto con 3 accessori a tamburo
  • Potenza: 150 Watt
  • Compatto e poco ingombrante
  • Pratico e facile da usare
  • Componenti lavabili in lavastoviglie


#7

Ariete Speedy Mayo

Ariete Speedy Mayo

Prezzo Non disponibile

  • Tritatutto compatto
  • Potenza: 300 Watt
  • Coperchio con foro per inserimento dei liquidi
  • Adatto alla preparazione di maionese, salse e condimenti
  • 2 velocità
  • Lama in acciaio inox lavabile in lavastoviglie


#8

Imetec CH 3000

Imetec CH3000

Prezzo EUR 48,99

  • 4 lame a diversi livelli per un trito uniforme
  • Potenza: 1000 Watt
  • Contenitore extra capiente
  • Ideale per qualsiasi tipo di alimento
  • 18.000 giri al minuto per tritare alla perfezione


#9

Moulinex AT714G32

 

Moulinex AT714G32

Prezzo EUR 49,61

  • Tritatutto con 3 lame
  • Potenza: 500 Watt
  • Capacità: 0.5 litri
  • 2 velocità
  • Facile da montare e pulire


#10

Philips HR1387:80 Viva Collection

Philips HR1387/80 Viva Collection

Prezzo Vedi su Amazon.it

  • Tritatutto multifunzione
  • Potenza: 200 Watt
  • Perfetto per la preparazione di insalate direttamente nella ciotola
  • 5 dischi in acciaio inox per affettare e tagliare
  • Componenti lavabili in lavastoviglie

Potrebbero interessarti anche: