Ideale per chi ama cucinare e preparare impasti per dolci, pizza e altri deliziosi piatti, ecco quali sono le migliori impastatrici planetarie in commercio e come scegliere quale acquistare.

 

L’impastatrice planetaria è un elettrodomestico che permette di creare tantissime ricette e realizzare facilmente e senza alcuno sforzo ogni tipo di impasto.

Si tratta di una macchina capace di impastare diversi tipi di composti, sia liquidi che solidi, lievitati o non, e nei modelli più avanzati, addirittura di cucinare.

È sufficiente inserire gli ingredienti nel recipiente, scegliere la frusta o il gancio corretto da attaccare al braccio meccanico e azionare la macchina alla velocità desiderata per preparare la ricetta. In pochi minuti si possono realizzare impasti per muffin e frolle, pane e pizza.

Comunemente, i termini impastatrice e planetaria vengono utilizzati come sinonimi, anche se, in realtà, la planetaria è una tipologia di impastatrice, la più diffusa oggi.

Il nome planetaria deriva dal movimento che compie il braccio meccanico per impastare e amalgamare, un movimento di rotazione doppio che ricorda, appunto, quello dei pianeti intorno al sole.

L’impastatrice planetaria si compone principalmente di tre elementi, le cui caratteristiche variano da modello a modello: il recipiente, il motore e alcuni accessori intercambiabili, fruste e ganci, che permettono di realizzare le diverse lavorazioni.

L’utilizzo di un’impastatrice planetaria consente quindi di ottenere impasti uniformi senza difficoltà o sforzo e di preparare così ricette di ogni tipo, da quelle più semplici a quelle più complesse.

 

Le migliori impastatrici planetarie da acquistare

Di seguito l’elenco delle migliori impastatrici planetarie selezionate per rapporto qualità prezzo con caratteristiche tecniche e prezzi.


#1

Kenwood Cooking Chef Gourmet KCC9060S

Kenwood Cooking Chef Gourmet KCC9060S

Prezzo 899,99 €

La migliore impastatrice planetaria
  • Impastatrice planetaria con funzione cottura
  • Cottura ad induzione da 20 a 180°C
  • 24 programmi automatici professionali
  • Personalizzabile con oltre 25 accessori
  • Movimento planetario, 3 prese motore
  • 8 velocità e display digitale
  • Capacità ciotola 6,7 litri
  • Sistema di innesto a rotazione
  • Potenza di cottura 1500 Watt
  • Utensili di miscelazione in acciaio inox System Pro
  • Inclusi nella confezione: gancio impastatore, frusta a K, frusta gommata, frusta a filo grosso, cestello per cottura a vapore, gancio a spirale, food processor, frullatore in vetro da 1,6L, 2 spatole e tappeto antiscivolo per la ciotola

 

La migliore impastatrice planetaria di fascia alta è la Kenwood Cooking Chef Gourmet, il top di gamma fra le planetarie moderne e non a caso, uno degli elettrodomestici più usati anche nelle trasmissioni di cucina in TV. Cucina, impasta, mescola ed è personalizzabile con oltre 25 accessori, ha una ciotola in acciaio inox con manico, 6 diverse velocità e 24 programmi automatici professionali. Per chi vuole realizzare impasti professionali e funzionalità avanzate, è la scelta migliore e più consigliata.


#2

Kenwood Cooking Chef KM096

Kenwood Cooking Chef KM096

Prezzo --

  • Impastatrice Planetaria con funzione cottura a induzione
  • Ciotola in acciaio inox da 6,7 litri con comodi manici termoisolanti
  • Temperatura di cottura regolabile da 20 a 140° C
  • 8 velocità di lavorazione e funzione Pulse
  • 3 velocità di rimescolamento durante la cottura
  • Timer digitale programmabile fino a 3 ore
  • Struttura in metallo pressofuso
  • Spegnimento automatico
  • Potenza 1500 W
  • Inclusi 5 utensili di miscelazione, cestello cottura a vapore, Food processor e frullatore Thermoresist
  • Incluso “Welcome Kit” con guida alle attrezzature, guida rapida di consultazione e libro di ricette


#3

Kenwood Chef XL Titanium KVL8300S

Kenwood Chef XL Titanium KVL8300S

Prezzo --

  • Impastatrice planetaria con ciotola in acciaio inox da 6.7 litri
  • Ideale per cibi, pizza, pasta, torte e dolci
  • Semplice da usare e veloce da pulire
  • Potenza di impasto di 1200 Watt
  • Regolazione elettronica velocità di lavorazione
  • Funzione Pulse e funzione avvio a bassa velocità
  • Corpo in metallo pressofuso con 3 prese motore
  • In dotazione: gancio impastatore, frusta K e frusta a filo grosso in acciaio inox System Pro, spatola pasticceria, frusta gommata, ricettario
  • Illuminazione interna ciotola per vedere meglio gli ingredienti, colore, consistenza e densità per ottenere risultati migliori


#4

Moulinex MasterChef Grande

Moulinex MasterChef Grande

Prezzo 299,99 €

  • Impastatrice planetaria con recipiente da 6,7 litri
  • Alta qualità dei materiali costruttivi
  • Prepara fino a 2,6 kg di composti per dolci e 2,2 kg di impasti per pane/pizza
  • Duplice movimento planetario di miscelazione per risultati ottimali
  • Ideale per tutti i tipi di ricette, dolci e salate
  • Finiture di alta qualità in metallo pressofuso
  • Kit miscelazione e impasto in metallo di alta qualità
  • 8 velocità regolabili
  • Motore da 1500 W
  • Ampia gamma di accessori opzionali compatibili

 

Per gli amanti della pasticceria, una buona scelta è l’impastatrice Moulinex MasterChef Grande, con un motore potente da 1500 W e in grado di preparare fino a 2,6 kg di composti per dolci e 2,2 kg per pane/pizza, tre utensili di alta qualità, ed una struttura estremamente robusta, ad un prezzo molto interessante per quello che offre.


#5

KitchenAid Classic 5K45SSEWH

KitchenAid Classic 5K45SSEWH

Prezzo 297,89 €

La migliore planetaria qualità prezzo
  • Impastatrice per pasta, pizze, dolci, pane, ecc
  • Alta qualità costruttiva, corpo solido in metallo
  • Motore a presa diretta a lunga durata
  • 10 velocità regolabili
  • 10 accessori disponibili
  • Facile da pulire e da usare
  • Ciotola 4.3 litri in acciaio inossidabile
  • Consente di lavorare sia piccole che grandi quantità di alimenti
  • Movimento planetario originale con mixaggio veloce e completo
  • Capacità di impasto massima: 1 Kg di farina bianca o 840 gr di farina integrale
  • Componenti inclusi: frusta piatta, gancio per impastare, frusta a filo

 

La migliore planetaria qualità prezzo è la KitchenAid Classic, dal design moderno e con un’ottima qualità dei materiali, 10 velocità ed un motore potente per lavorare tutti i tipi di impasto in una ciotola da 4,3 litri. Si tratta di una macchina versatile con cui è possibile preparare ogni tipo di ricetta, anche grazie alla vasta gamma di accessori di cui è fornita.


#6

Kenwood kMix KMX750RD

Kenwood kMix KMX750RD

Prezzo 289,33 €

  • Impastatrice planetaria con potenza di impasto di 1000W
  • Ciotola in acciaio inox da 5 litri, per piccole e grandi quantità
  • Funzione bassa velocità per ingredienti come farina, albumi, cacao
  • In dotazione: frusta K, gancio impastatore e frusta a filo
  • Movimento planetario per risultati professionali
  • Maniglia pratica sulla ciotola per facile gestione
  • Sistema di innesto a rotazione
  • 6 velocità regolabili
  • 2 prese motore
  • Design elegante e minimale in cucina
  • Compatibile con oltre 20 accessori opzionali


#7

G3 Ferrari Pastaio G2P018

G3 Ferrari Pastaio G2P018

Prezzo 149,00 €

  • Impastatrice planetaria da 1500 Watt di potenza
  • Contenitore in acciaio INOX alimentare da 7 litri
  • Comandi digitali e display LCD
  • 7 programmi memorizzati
  • Possibilità di lavorare impasti di max 3kg
  • Piedini con ventosa per maggiore stabilità
  • Spegnimento automatico a programma terminato
  • Dispositivo di sicurezza che impedisce uso involontario
  • Accessori inclusi: uncino impastatore, frusta sbattitrice, mescolatore (accessorio K), coperchio e contenitore rimovibile

 

Tra le impastatrici planetarie economiche segnaliamo la G3 Ferrari Pastaio, un’impastatrice al 100% Made in Italy dal prezzo contenuto, che offre interessanti prestazioni. Si tratta del modello ideale per chi cerca un prodotto di qualità senza spendere troppo.


#8

Kenwood Prospero KM242

Kenwood Prospero KM242

Prezzo 147,98 €

  • Impastatrice planetaria in acciaio Inox spazzolato
  • Potenza motore 900 W
  • Ciotola in acciaio inossidabile da 4.3 litri
  • 3 diverse velocità di lavorazione: alta, media e planetaria
  • Gruppo lame in acciaio inossidabile rimovibile per facile pulizia
  • Food processor con gruppo lame in acciaio inossidabile e 3 lame a disco
  • Capacità torta: 1.6 kg, pasta/pane: 500 g, albumi: 8, farina per dolci: 450 g
  • Inclusi: 3 utensili di miscelazione ed impasto in metallo, frullatore 1.5L, food processor, accessorio spremiagrumi


#9

Ariete Impastatore Vintage

Ariete Impastatore Vintage

Prezzo 140,94 €

  • Planetaria per pane, pizza, dolci e pasticceria
  • Design vintage elegante e raffinato
  • Capacità contenitore 5,5 litri
  • 10 velocità + funzione pulse per lavorazione ottimale di tutti gli alimenti
  • Struttura stabile e robusta, lavora senza sporcare
  • Motore da 2400 W
  • 3 fruste in dotazione, a gancio per impastare, a cuore per amalgamare e a filo per montare


#10

Klarsteinstein Bella

Klarsteinstein Bella

Prezzo 92,99 €

La migliore planetaria economica
  • Impastatrice planetaria economica
  • 6 livelli di velocità per impastare, passare, sbattere, mantecare e mescolare
  • Sistema bloccaggio rapido per cambiare il gancio velocemente
  • Coperchio trasparente rimovibile
  • Terrina in acciaio inox da 5,2 litri
  • Potenza motore 1200 W
  • Accessori inclusi frusta e gancio a spirale
  • Meccanismo di apertura ribaltabile verso l’altro
  • Basi a ventosa per maggiore stabilità durante l’uso


 

La migliore planetaria economica è la Klarstein Bella, un’impastatrice dal design raffinato e con diverse funzioni, regolabile con 6 velocità e capace di preparare impasti dolci o salati in un ampio recipiente in acciaio inox da 5,2 litri. Perfetta per un utilizzo quotidiano e dalle dimensioni contenute, che la rendono un elettrodomestico ideale anche per le cucine più piccole.


Come scegliere un impastatrice planetaria: tipologie e caratteristiche

Per scegliere un impastatrice planetaria gli elementi più importanti da valutare sono capienza, potenza e accessori in dotazione, assieme a funzioni e modalità di cottura.

Rispetto alla tradizionale impastatrice (meno versatile perché sprovvista di accessori intercambiabili), la planetaria racchiude in sé più funzioni e la scelta dipende dal tipo di ricette che si vogliono preparare.

Esaminiamo nel dettaglio le caratteristiche da tenere in considerazione per capire come scegliere in base alle proprie esigenze.

 

Capienza

Con il termine capienza si intende la capacità del recipiente in cui si lavorerà l’impasto. Le impastatrici per uso domestico oggi in commercio hanno una capienza che varia dai 2-3 litri fino ai 4-5 litri.

Se solitamente le preparazioni sono destinate al massimo a 4-6 persone, si può scegliere un impastatrice con ciotola da 2,5 litri; se, invece, si usa spesso questo elettrodomestico anche per quantità maggiori, è meglio orientarsi su una planetaria più capiente, da 4-5 litri.

 

Potenza

Il secondo fattore da considerare è la potenza dell’impastatrice, ovvero la potenza del motore, espressa in Watt.

Un’impastatrice di buona qualità deve possedere almeno 325 Watt di potenza al fine di miscelare efficacemente qualsiasi tipo di impasto, dal più semplice al più complesso.

Se il modello ha una potenza troppo bassa si rischia di non poterlo sfruttare per ogni tipo di impasto, ma addirittura di bruciare il motorino.

Solitamente ad una adeguata potenza corrisponde un’ottima velocità della macchina, fondamentale per la miscelazione di impasti, anche molto solidi; in questo modo preparare una pizza a regola d’arte sarà semplice e veloce.

Nella scelta dell’impastatrice è utile considerare anche la funzione di riposo, un’opzione che ci permette di interrompere il lavoro in qualsiasi momento, qualora dovessimo far fronte a un imprevisto.

Oggi sul mercato si trovano impastatrici da 1000 o 1200 Watt, anche se ci sono modelli base che si aggirano intorno ai 500-600 Watt.

È però importante ricordare che il consumo della macchina, ossia l’assorbimento di corrente della macchina, non corrisponde il rendimento della macchina, ovvero la sua potenza.

Molto spesso si fa confusione tra i due fattori, ma è bene ricordare che non sempre sono equiparabili, anzi è auspicabile che un modello performante abbia un rendimento superiore al consumo. Solo in questo caso si tratta di una macchina veramente efficiente e da tenere in considerazione in fase di acquisto.

 

Accessori

La moderna macchina impastatrice è dotata di tutti gli accessori necessari a lavorare diverse tipologie di impasto.

In particolare, troviamo già incluse nelle migliori impastatrici planetarie, anche tra i modelli economici, tre fruste intercambiabili da attaccare al braccio meccanico.

Ognuno di questi accessori è realizzato appositamente per lavorare su specifici composti. Vediamoli nel dettaglio:

  • gancio a uncino, da utilizzare per i composti più duri e gli impasti lievitati, come pane o pizza;
  • frusta a filo, da usare per la preparazione in particolare dei dolci, con composti leggeri o liquidi. È ideale, per esempio, per montare la panna o gli albumi, o per creme;
  • frusta a K (chiamata anche frusta piatta o foglia), da scegliere per gli impasti morbidi, per amalgamare composti come quelli per la pasta frolla, la carne macinata o il purè di patate.

Non mancano nei modelli di fascia alta alcuni accessori aggiuntivi come tritatutto, gelatiera, sfogliatrice e molto altro ancora. Grazie a questi optional l’impastatrice diventerà un vero e proprio robot da cucina.

Nella scelta, consigliamo di fare prima di tutto una valutazione sulla base delle funzioni base, ovvero impastare, montare e amalgamare.

Per la maggior parte delle impastatrici, infatti, sarà possibile acquistare anche successivamente ulteriori accessori compatibili con il nostro modello, a seconda delle esigenze che si presenteranno.

 

Regolazione della velocità

Nella scelta di un’impastatrice di buona qualità è buona norma verificare la presenza della funzione di regolazione controllata della velocità.

Impostare il potenziometro e il timer ad una velocità bassa iniziale e aumentarla gradualmente nel corso dell’impasto è fondamentale per ottenere un composto di qualità.

In commercio esistono modelli disponibili nella versione a una o due velocità, in 220 o 400 volt, per lavorare impasti duri e morbidi senza difficoltà.

 

Funzione cottura

Alcune tra le migliori planetarie, oltre alla funzione impastatrice, offrono anche una funzione di cottura, grazie alla resistenza integrata per il riscaldamento degli ingredienti nel recipiente.

Si tratta di una funzione fondamentale per chi ama dedicarsi alla pasticceria, utile per alcune preparazioni che solitamente richiedono la cottura a bagnomaria, ad esempio lo scioglimento del cioccolato. Non solo: poter cuocere gli ingredienti nella planetaria è utile anche per le preparazioni salate e i modelli più avanzati permettono di selezionare la temperatura con precisione elevata.

Maneggiare svariate pentole e padelle sarà quasi superfluo grazie all’utilizzo di questo elettrodomestico, che è in grado di sostituire una grande quantità di utensili da cucina e di semplificare notevolmente il lavoro.

Si potrà così risparmiare tempo senza rinunciare alla qualità: basta inserire gli ingredienti e la macchina impastatrice si occuperà del resto.

 

Posizionamento del motore

Un ulteriore fattore da tenere in considerazione è la posizione del motore, che varia, oltre che da brand a brand, anche in base alla struttura e al peso dell’impastatrice.

Se, ad esempio, la macchina non è molto pesante, il suo motore dovrebbe essere posizionato nella parte bassa della struttura della macchina, per una maggiore stabilità e sicurezza, impedendo un lavoro eccessivo delle fruste.

È importante evitare che una sollecitazione eccessiva comprometta il funzionamento del gancio impastatore.

 

Peso e materiali utilizzati

Il peso varia in base alla potenza e alla capacità dell’impastatrice. In linea generale è preferibile scegliere un impastatrice solida e robusta, per garantire resistenza e stabilità allo sforzo dovuto alle forti trazioni che gli impasti più duri sono soliti provocare.

Per quanto concerne i materiali si consiglia di optare per l’acciaio inox rispetto alla plastica, in quanto più resistente, durevole e facilmente lavabile in lavastoviglie.

 

Design

Dopo aver analizzato le caratteristiche tecniche della planetaria, passiamo al design di questo elettrodomestico, che deve adattarsi allo stile della cucina. In commercio esistono tantissimi modelli.

Ad esempio le impastatrici Kenwood uniscono uno stile contemporaneo e materiali innovativi come l’alluminio pressofuso, senza trascurare potenza e affidabilità.

Non mancano le impastatrici planetarie ispirate agli anni ’50, come le planetarie KitchenAid, dal corpo in metallo e quindi anche estremamente affidabili. Da citare sicuramente la KitchenAid Artisan, color rosso lucido.

Gli amanti dello stile vintage apprezzeranno anche l’impastatrice planetaria Ariete Vintage, disponibile in tre diverse varianti: beige, celeste e verde. Questo modello si caratterizza per linee arrotondate, con la manopola che permette di regolare la velocità.


Ti è stata utile questa selezione? Votala per aiutarci a migliorarla

[Totale voti: 6 Media: 4.7]


Potrebbero interessarti anche: