Per rinfrescarsi durante la stagione più calda e divertirsi con amici e famiglia, ecco quali sono le migliori piscine fuori terra qualità prezzo a rapida installazione e come scegliere quale acquistare in base alle proprie esigenze.

 

Le piscine fuori terra realizzano il sogno di avere una casa con piscina, senza però dover procedere con installazioni costose e di grande impatto.

Versatili e robuste, rappresentano un piccolo lusso alla portata di tutti, molto apprezzato soprattutto nelle giornate estive quando si cerca un po’ di refrigerio.

Il luogo ideale dove installare queste piscine è il giardino e generalmente, si differenziano per il tipo di materiale con cui sono costruite, per il sistema di ancoraggio al terreno, per il design e l’estetica.

L’elemento che accomuna tutte queste installazioni però è il fatto di essere rimovibili.

Proprio per questo motivo non necessitano di permessi e lungaggini burocratiche, come invece accade per le piscine interrate molto più costose.

Questo aspetto è interessante anche per chi vive in affitto e magari non può realizzare delle opere. In più, nella prospettiva di trasferirsi basta semplicemente smontare la piscina e rimontarla nel nuovo spazio.

La maggior parte dei modelli ha tempi di assemblaggio variabili dai 60 ai 90 minuti, o addirittura in 15 minuti come per alcune piscine fuori terra Intex.

Ad ogni modo, in pochissimo tempo è possibile avere una piscina propria dove rilassarsi e divertirsi con amici e famiglia.

 

Le migliori piscine fuori terra da acquistare

La migliore e più interessante a nostro avviso è la piscina da giardino fuori terra ovale Gre KIT500W in acciaio e legno.

Con i suoi 500 x 300 cm di struttura, questa piscina dal design elegante si armonizza perfettamente con ogni tipologia di giardino. Il montaggio è facile, mentre la struttura resistente agli agenti atmosferici è realizzata con ottime finiture, che includono anche scaletta laterale e gradini. In dotazione anche skimmer e filtro a sabbia.

Per rapporto qualità prezzo, invece, il modello migliore è la piscina Intex 26776N Prisma Frame. Con la sua struttura rettangolare di 400 x 200 x 100 cm e il telaio portante in PVC triplice strato questa piscina è grande, resistente, facilmente lavabile e dotata di scaletta.

Venendo ai modelli meno costosi, la migliore piscina fuori terra economica è la Intex 28272, una piscina rettangolare facile da montare, con PVC laminato in triplice strato e struttura in acciaio resistente alla ruggine e alla corrosione.

Di seguito l’elenco completo delle piscine fuori terra scelte per rapporto qualità prezzo e consigliate per l’acquisto, con le principali caratteristiche tecniche e prezzi.


#1

Gre KIT500W

1. Gre KIT500W

Prezzo EUR 1.389,00

La miglior piscina fuori terra effetto legno
  • Piscina da giardino fuori terra ovale
  • Dimensioni 500x300x120 cm
  • Struttura in acciaio
  • Design effetto legno
  • Liner interno blu 30/100 in PVC
  • Skimmer e Filtro a sabbia da 3m³/h
  • 2 scalette da 3 gradini
  • Angolare di protezione
  • 4 rinforzi laterali


#2

Intex 28372

2. Intex 28372

Prezzo EUR 1.199,90

La migliore per chi cerca una piscina grande
  • Piscina rettangolare fuori terra
  • Dimensioni 975 x 488 x 132 cm
  • Capacità al 90% di 54.368 lt
  • Pompa Sabbia da 10.5 M3/H
  • Flusso di Sistema di 8.O M3/H
  • Capacità sabbia al quarzo 35 kg
  • 3 strati di PVC e poliestere extra-forte
  • Telo di copertura
  • Telo base
  • Scaletta doppia
  • Sabbia di vetro 25 kg


#3

Gre KITPR353W

3. Gre KITPR353W

Prezzo EUR 899,00

La migliore piscina rotonda con design legno
  • Piscina da giardino fuori terra rotonda
  • Struttura in acciaio
  • Design effetto legno
  • Dimensioni 350x350x120 cm
  • Liner interno blu 30/100 in PVC antiraggiultravioletti e anti-invecchiamento
  • Skimmer motorizzato a cartuccia da 3,8m³/h
  • 2 scalette da 3 gradini
  • Angolare di protezione
  • 4 rinforzi laterali


#4

Intex 26352 Ultra Frame

4. Intex 26352 Ultra Frame

Prezzo EUR 729,79

  • Piscina rettangolare da giardino
  • Dimensioni 549x274x132 cm
  • Capacità 17200 litri
  • Pompa Sabbia da 4.500 l/h (Flusso Pompa)
  • Flusso di Sistema di 4.000 l/h
  • Capacità sabbia al quarzo 35 kg
  • Telaio in acciaio galvanizzato
  • Telo a 2 strati esterni in PVC e maglia interna in poliestere
  • Telo di copertura
  • Telo base
  • Scaletta resistente agenti esterni
  • Manuale di istruzioni con DVD step by step


#5

Intex 28404 Pure Spa Bubble Therapy

5. Intex 28404 Pure Spa Bubble Therapy

Prezzo EUR 399,00

La migliore piscina fuori terra con idromassaggio
  • Piscina fuori terra rotonda
  • Dimensioni 196 x 196 x 71 cm
  • 140 getti bolla riscaldate
  • Temperatura da 20° a 40°C
  • Flusso pompa 1,741 l/h
  • Materiale PVC laminato in triplice strato
  • Copertura con ganci
  • Borsa per trasporto
  • Telo base
  • Dispenser di cloro
  • Strisce tester
  • Capacità 795 litri
  • Capacità massima 4 persone


#6

Intex 28318 Prisma Frame

6. Intex 28318 Prisma Frame

Prezzo --

  • Piscina fuori terra rettangolare
  • Dimensioni 488 x 244 x 107 cm
  • Capacità 10.874 litri
  • Pompa Filtro da 3.778 l / h (Flusso Pompa)
  • Flusso di Sistema di 2.687 l/h.
  • Filtro a cartuccia Tipo A (incluso)
  • Telo Base
  • Telo di copertura
  • Scaletta sicurezza bambini
  • Materiale in Acciaio (56%), PVC (27%), PET (8%), PP (5%) e rivestimento (4%)
  • Spessore parete e pavimento di 0,58 mm
  • Min. Spazio di montaggio 7 x 6,5 metri
  • Tempo di montaggio 60 minuti senza acqua
  • DVD video istruzioni


#7

Bestway 56456GS

7. Bestway 56456GS

Prezzo EUR 358,00

  • Piscina rettangolare da giardino
  • Dimensioni della piscina 412 cm x 201 cm x 122 cm
  • Struttura in PVC a 3 strati
  • Montanti in metallo anti ruggine
  • Capacità acqua 8124 litri
  • Pompa filtro da 2006 l/h
  • Inclusi nella confezione: sistema di filtraggio (pompa, filtro), telo, supporti per montaggio


#8

Intex 26776N Prisma Frame

8. Intex 26776N Prisma Frame

Prezzo EUR 309,90

La miglior piscina fuori terra qualità prezzo
  • Piscina fuori terra rettangolare
  • Dimensioni 400 x 200 x 100 cm
  • Capacità 6.836 litri d’acqua
  • Telaio Portante in PVC Triplice Strato
  • Facilmente lavabile
  • Con pompa filtro
  • Dotata di Scaletta
  • Tempo di montaggio 30 – 60 minuti
  • Facile da montare e da lavare


#9

Intex 28212 Metal Frame

9. Intex 28212 Metal Frame

Prezzo EUR 96,90

  • Piscina da giardino rotonda con pompa filtro
  • Dimensioni 366 x 366 x 76 cm
  • Capacità 6500 litri
  • Struttura con paletti metallici
  • Facilmente lavabile
  • Dotata di kit di riparazione
  • Spessore parete rivestimento 0,50 mm
  • Pareti con triplo strato di materiale (PVC e poliestere)


#10

Intex 28272 Frame Rettangolare

10. Intex 28272 Frame Rettangolare

Prezzo EUR 77,90

La miglior piscina fuori terra economica
  • Piscina frame rettangolare
  • Dimensioni 29,8 x 25,4 x 114 cm
  • Capacità 3834 litri d’acqua
  • Compatta e facile da montare
  • Telaio robusto per maggior stabilità e sicurezza
  • Struttura in PVC laminato in triplice strato
  • Paletti in acciaio trattato, resistenti alla ruggine e anticorrosione
  • Possibilità di attacco per pompa filtro
  • Tempo di montaggio 30 minuti in due persone



Come scegliere una piscina fuori terra

Per poter scegliere la piscina fuori terra migliore e più adatta alle proprie esigenze è importante conoscere quali sono gli elementi distintivi e gli accessori presenti in tutti i modelli, anche i più economici.

Inoltre, è fondamentale distinguere quali specifiche caratterizzano le piscine fuori terra in acciaio rispetto, ad esempio, alle piscine fuori terra in legno o in vetroresina.

Ecco quali sono le tipologie disponibili sul mercato e le caratteristiche più importanti per essere sicuri di fare un buon acquisto.

 

Tipologie: autoportanti, frame e rigide

La piscine fuori terra si dividono in tre categorie principali: autoportanti, frame e rigide.

 

Piscine autoportanti

Le piscine autoportanti (generalmente rotonde) sono le più economiche e anche le più pratiche da montare. Ideali per contesti più piccoli, si adattano ad un uso occasionale e possono essere richiuse e riposte senza particolare ingombro.

Rientrano in questa categoria sia le piscine gonfiabili (senza sostegno) sia quelle più resistenti in morbido PVC dotate di un bordo gonfiabile che fa da autosostegno. Tutte queste piscine si adattano all’utilizzo da parte dei bambini. L’unico neo? Potrebbero forarsi facilmente se non si fa attenzione quando si spostano o si piegano.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, il materiale (ad esempio il PVC laminato a tre strati) è resistente sia agli urti che alle possibili abrasioni. Grazie alle dimensioni e alla capienza più contenuta, queste piscine sono le uniche che possono essere riempite e svuotate ogni giorno. Meglio posizionarle su un terreno pianeggiante senza sassi.

 

Piscine Frame

Le piscine frame dalla forma rettangolare o rotonda sono invece una soluzione più fissa rispetto alle autoportanti, ma molto più resistente e meno soggetta a forature. Dotate di una struttura esterna tubolare per sostenere bordo e telo, queste piscine possono essere coperte al bisogno.

La forma è generalmente rotonda o rettangolare. Si adattano ad un uso continuativo, mentre nei mesi invernali il consiglio è sempre quello di smontarle per evitare che freddo e intemperie le rovinino.

 

Piscine fuori terra rigide

Le piscine fuori terra rigide sono le più personalizzabili ma anche le più costose. Da un punto di vista estetico sono una soluzione ricercata ed elegante, perfetta per chi ha tanto spazio e per chi desidera rendere il proprio giardino un luogo incantevole.

L’unico svantaggio è che non possono essere smontate e rimontate perché la struttura rischierebbe di rovinarsi, quindi si tratta di installazioni fisse che richiedono anche una certa manutenzione. Fra queste troviamo le piscine fuori terra in acciaio inox e legno.

 

Materiali e design

Generalmente le piscine autoportanti e quelle frame utilizzano tutte strati di PVC per il telo e poliestere per la struttura interna. Questo abbinamento di materiali conferisce grande resistenza e durata nel tempo. La struttura esterna a sostegno del telo invece è solitamente in acciaio, mentre gli angoli removibili risultano più flessibili in caso di urti.

Le piscine fuori terra in PVC sono una delle soluzioni meno costose, hanno una struttura più morbida che si appoggia su uno scheletro rigido. L’installazione è semplice e, proprio a fronte del materiale con cui sono costruite, garantiscono una durata ragionevole. Meglio se le finiture sono con termosaldatura ad alta frequenza.

Per chi cerca un prodotto più bello esteticamente, può scegliere le piscine fuori terra in acciaio antiruggine, facili da montare e smontare, di classe e molto moderne. Il tappeto presente sul fondo consente inoltre di installare questi prodotti anche su terreni dove la base non è livellata alla perfezione.

Per chi cerchi invece una soluzione ancora più lussuosa e d’effetto, l’ideale sono le piscine fuori terra in legno, con interno in acciaio e PVC. Il loro punto di forza è quello di ricreare un angolo di relax e di eleganza in qualsiasi giardino.

I migliori modelli di piscina fuori terra in legno sono realizzate con tecnologie all’avanguardia e materiali di altissima qualità trattati per resistere al sole, alle intemperie, ai batteri e alla muffa.

La forma più comune è quella quadrata e rettangolare, ma troviamo anche dei modelli ovali oppure ottagonali, decisamente molto affascinanti.

Molto spesso poi alle piscine fuori terra in acciaio o in legno si applicano delle finiture e dei rivestimenti particolari per migliorare ulteriormente l’estetica. I più apprezzati sono i pannelli decorativi effetto mattoncini, pietra o cemento.

Per le piscine fuori terra rivestite però il materiale più ricercato è sempre il legno nordico, meglio se con trattamento anti parassiti e intemperie. Molto interessanti sono anche le piscine fuori terra rigide in vetroresina che risultano particolarmente resistenti alla pressione dell’acqua.

 

Dimensioni

Elemento importante da tenere in considerazione è lo spazio a disposizione per l’installazione, il quale deve presentarsi senza pendenze e senza oggetti che potrebbero ostacolare la struttura.

L’aspetto positivo è che sul mercato lo stesso modello viene declinati in più dimensioni proprio per incontrare le necessità di tutti. I prodotti più grandi hanno però prezzi molto elevati, perché i materiali devono essere di maggiore qualità per supportare una struttura pesante e reggere le sollecitazioni.

Altro aspetto da non trascurare è il fatto che le dimensioni della piscina vanno valutate anche in base al numero di utilizzatori. Da un punto di vista della profondità in linea generale le piscine autoportanti sono quelle con il livello d’acqua più basso per offrire sicurezza in caso di bambini piccoli.

Le piscine rigide e frame adatte a tre o quattro persone hanno invece misure standard sui 300 x 200 cm con una profondità di 80-130 cm. Alcuni modelli arrivano anche a 500 x 300 cm.

Da un punto di vista della forma invece, le piscine rigide e le frame sono soprattutto rettangolari e consentono qualche piccola bracciata, anche se per il nuoto vero e proprio servirebbero piscine molto più ampie.

Le autoportanti invece sono realizzate con linee tonde e una forma che consente solo di rinfrescarsi nella calde giornate, ma non di nuotare. Negli ultimi anni, alcuni marchi noti hanno iniziato a distribuire piscine gonfiabili rettangolari che, rispetto alle rotonde del passato, hanno un design più accattivante e più funzionale.

 

Capienza

Oltre alla lunghezza e alla larghezza i parametri da verificare sono la profondità della piscina e la capienza. Quest’ultimo aspetto incide ovviamente sui consumi e sulla bolletta.

Per fare un esempio una piscina di 3 metri per 2 metri con 80 cm di altezza ha una capienza di circa 4000 litri. Considerare bene la capienza dà un’idea dei consumi, della frequenza con cui si andrà a svuotare e riempire la piscina, nonché degli interventi di manutenzione necessari per evitare sostituzioni continue dell’acqua.

Nei casi invece delle piscine frame e rigide in cui la capienza è notevole e non si può cambiare l’acqua con grande frequenza, è consigliabile tenere sempre ben pulita la piscina ed evitare che batteri ed alghe ristagnino causando cattivi odori.

Esistono specifici prodotti anti alghe, ma il disinfettante più diffuso fra tutti è il cloro, disponibile in polvere o sotto forma di pastiglie. Una volta applicato va misurata la concentrazione di cloro nell’acqua.

Le migliori piscine fuori terra includono già un kit apposito. Nel caso la presenza di cloro sia troppo elevata potrebbe causare irritazioni alla pelle e agli occhi, quindi va ridotta con speciali prodotti attendendo che la situazione sia regolare prima di fare il bagno.

 

Accessori

Un buon corredo di filtri e accessori semplifica l’uso e migliora le operazioni di pulizia.

È pur vero che gli accessori possono essere acquistati anche a parte, ma la presenza di un kit di manutenzione piscina completo fa sì che possiamo iniziare ad utilizzare fin da subito la piscina con la massima tranquillità.

Fra gli accessori indispensabili troviamo prima di tutto i retini per le operazioni di pulizia ordinaria e un telo copripiscina.

Questo è particolarmente utile se non si usa la piscina per qualche giorno, ad esempio in caso di pioggia, o se si vuole evitare che durante la notte si sporchi di foglie o si riempia di insetti. In più, il telo chiuso scoraggia l’uso della piscina da parte dei bambini senza la supervisione di un adulto.

Le migliori sono poi quelle accessoriate con scaletta mobile, presente soprattutto nei prodotti di fascia medio alta. Questo extra rende più pratica l’immersione e l’uscita, ma non è presente nei modelli meno profondi.

Nelle piscine rigide invece la scaletta fissa è disposta su uno o più lati. Non dovrebbe poi mai mancare un pratico tappeto inferiore per evitare che l’acqua fuoriuscendo dalla piscina vada a rovinare l’erba del giardino.

Meglio verificare anche la presenza di un misuratore del pH dell’acqua. Se il pH è basico, infatti, potrebbero apparire delle incrostazioni sulla struttura interna della piscina, se invece è acido l’acqua irrita la pelle. In queste situazioni puoi acquistare dei correttori che portano nuovamente il pH a livelli di norma.

I modelli di piscina fuori terra più costosi hanno anche in dotazione un riscaldatore per piscina. Questo strumento funziona ad elettricità oppure ad energia solare ed è in grado di riscaldare l’acqua e di diffondere anche dei getti di bolle riscaldate per un’esperienza di puro relax anche fuori dalla stagione estiva.

Fondamentale infine è la presenza di chiare istruzioni e video per il montaggio, sempre presenti nelle migliori piscine fuori terra delle marche più conosciute.

 

Sistema di filtraggio

Il sistema di filtraggio e le pompe garantiscono la qualità dell’acqua e riducono le spese di pulizia e manutenzione della piscina. I filtri aspirano l’acqua e le eventuali impurità (come insetti e foglie) e sono importanti anche per la nostra salute.

I filtri per le piscine fuori terra attualmente in commercio sono di due tipologie:

  • filtro a cartucce in grado di trattenere anche particelle microscopiche. Questo filtro si adatta prevalentemente alle piscine di piccole e medie dimensioni. Inoltre, va risciacquato bene sotto l’acqua e sostituito in modo regolare almeno dopo ogni 20 giorni di utilizzo circa.
  • filtro sabbia con pompa di filtraggio che arriva a trattenere addirittura il 99,9% delle microparticelle con una velocità di ricircolo dell’acqua superiore agli altri filtri. Questo sistema è più ingombrante di quello a cartucce e ben si adatta alle piscine più grandi. Con il filtro sabbia va usato un flocculante, che serve ad aggregare le particelle più piccole.

Nelle migliori piscine fuori terra è incluso anche uno strumento chiamato skimmer, un bocchettone dotato di filtro che si posiziona a livello della superficie della piscina e la pulisce costantemente.


Ti è stata utile questa selezione? Votala per aiutarci a migliorarla

[Totale voti: 2 Media: 5]


Potrebbero interessarti anche: