Per garantire la sicurezza della casa o dell’ambiente di lavoro, ecco le migliori telecamere spia per sorvegliare in maniera discreta gli ambienti domestici e lavorativi.

 

Le telecamere spia sono dispositivi che si possono nascondere facilmente per fare delle registrazioni in maniera discreta, e poter così controllare stanze e altri luoghi senza essere scoperti.

Le telecamere spia sono scelte da molti per diverse caratteristiche, in particolare perché possono essere installate praticamente ovunque, essere nascoste negli oggetti più comuni, non sono particolarmente costose e sono molto intuitive da usare, poiché presentano pochi tasti per l’attivazione.

Sebbene il nome suggerisca un utilizzo di tipo investigativo-spionistico, le spy cam possono essere utilizzate anche in ambito comune, tenendo sempre conto dei limiti legali che l’uso di questi dispositivi comporta.

Sono la soluzione ideale anche per chi vuole una telecamera di sorveglianza per chi vuole tenere sotto controllo la stanza del proprio bambino, o il proprio appartamento se si ha in programma una vacanza di diversi giorni, ma non ha un sistema di videocamere di sicurezza in casa.

Eventualmente, è anche possibile utilizzare queste spy cam come microcamere spia per auto, oppure semplicemente per fare uno scherzo ad un amico, o per riprendere le reazioni spontanee di una proposta di matrimonio o di un regalo speciale.

Una volta definita la motivazione per cui si vuole utilizzare una videocamera spia, sarà anche più semplice scegliere il modello che più si adatta alle proprie esigenze.

In particolare bisognerà tener conto della tipologia di spy cam, se stand-alone oppure camuffate da altri oggetti, il supporto del WiFi, l’angolo di ripresa e soprattutto la qualità di registrazione.

 

Le migliori telecamere spia da acquistare

Per aiutarvi nella scelta, abbiamo selezionato dieci tra le migliori telecamere spia, comprese in una fascia di prezzo tra i 30 e i 110 Euro, in base alla loro tipologia, alle loro funzioni e con il miglior rapporto qualità-prezzo.


#1

JMC T33-3M

JMC T33-3M

Prezzo 36,99 €

  • Telecamera spia 1080p Full HD
  • Dimensioni: 3,5 x 3,5 x 3,5 cm
  • Angolo di ripresa: 110°
  • Batteria da 1000mAh
  • Autonomia: 1 anno in Motion Detection, 6 ore in registrazione continua
  • Sovrascrittura automatica a memoria piena
  • Visualizzazione data e ora sui filmati
  • Utilizzo facilitato con soli due bottoni
  • Bottone per il manual recording
  • Bottone per il motion detection recording
  • Supporto memoria MicroSD fino a 32 GB
  • Visione Notturna con LED Infrarossi 940nm con profondità di visione fino a 8 metri


#2

MHDYT Wifi Bluetooth

MHDYT Wifi Bluetooth

Prezzo 49,99 €

  • IP telecamera spia 2in1 telecamera + altoparlante bluetooth
  • Wireless mini camera spia
  • Risoluzione video: HD 1080p 30 fps
  • Altoparlante Bluetooth fino a 10 metri di distanza
  • Dimensioni: 4 x 4 x 4 cm
  • Possibilità di salvare video su scheda MicroSD
  • Angolo di ripresa: 150°
  • Visione notturna con 8 luci PCS ad infrarossi
  • Con specchio rimovibile nascondi obiettivo
  • Batteria al litio 600 mAh ricaricabile
  • Autonomia: 2 ore con Bluetooth disattivato
  • Registrazione durante la ricarica
  • Condivisione video fino a 5 utenti


#3

Koiteck Telecamera Spia 4K

Koiteck Telecamera Spia 4K

Prezzo 40,99 €

  • IP telecamera spia 4K Full HD 1080p a 30 fps
  • Dimensioni: 15 x 13 x 5 mm
  • Supporto WiFi fino a 10 metri
  • Funzione Motion Detection
  • Invio messaggio allo smartphone ogni volta che la telecamera si attiva
  • Angolo di ripresa: 150°
  • Funzione di Loop Recording
  • Visione notturna con 8 luci ad infrarossi
  • Supporto memoria MicroSD fino a 128 GB
  • Registrazione durante la ricarica


#4

Fredi HD1080P

Fredi HD1080P

Prezzo --

  • WiFi hidden spy cam videocamera 1080p HD
  • Condivisione video con più utenti
  • Invio messaggio allo smartphone ogni volta che la telecamera si attiva
  • Dimensioni: 3 x 3 x 3,4 cm
  • Modalità Loop Recording
  • Angolo di ripresa: 140°
  • Modalità Motion Detection
  • Batteria al litio integrata da 900 mAh
  • Autonomia: 3 ore
  • Registrazione durante la ricarica
  • Visione notturna con 4 LED infrarossi con profondità di visione fino a 10 metri
  • Supporto memoria MicroSD fino a 128 GB


#5

TDW Mini Telecamera Spia

TDW Mini Telecamera Spia

Prezzo --

  • IP telecamera spia 1080p WiFi
  • Risoluzione regolabile: 480p / 640p / 720p / 1080p
  • Angolo di visione: 150°
  • Dimensioni: 42 x 42 x 6 mm
  • Modalità Motion Detection
  • Supporta la registrazione in modalità WiFi
  • Condivisione video con più utenti
  • Possibilità di salvare video su scheda MicroSD da 128 GB
  • Batteria al litio ricaricabile
  • Autonomia: 1-2 ore in modalità 480p
  • Registrazione durante la ricarica
  • Visione notturna con profondità di visione fino a 5 metri


#6

MHDYT Micro Telecamera Spia

MHDYT Micro Telecamera Spia

Prezzo 36,99 €

  • Micro telecamera spia 1080p HD
  • Dimensioni: 3,3 cm di diametro
  • Con specchio removibile nascondi obiettivo
  • Con magnete per facilitare il posizionamento
  • Modalità Motion Detection
  • Visione notturna con 8 LED PCS
  • Supporto memoria MicroSD fino a 32 GB
  • Funzione sovrascrittura automatica a memoria piena
  • Batteria ricaricabile al litio da 160 mAh
  • Autonomia: 50 minuti
  • Registrazione durante la ricarica
  • Semplice da utilizzare, con un solo pulsante


#7

NIYPS Micro Spy Cam

NIYPS Micro Spy Cam

Prezzo 36,99 €

  • Mini telecamera spia 1080p Full HD
  • Dimensioni: 22 x 18 x 22 mm
  • Con specchio removibile nascondi obiettivo
  • Con magnete per facilitare il posizionamento
  • Modalità Motion Detection
  • Visione notturna con 4 LED PCS IR
  • Batteria integrata al litio da 240 mAh ricaricabile
  • Autonomia: 50 minuti
  • Registrazione durante la ricarica
  • Supporto memoria MicroSD fino a 32 GB
  • Angolo di visione: 75°


#8

Yaasier A9

Yaasier A9

Prezzo --

  • Microtelecamera WiFi hidden spy cam
  • Qualità video: HD 1080p a 25 fps
  • Angolo di visione: 150°
  • Dimensioni: diametro di 4 cm x altezza 2,5 cm
  • Modalità Motion Detection
  • Invio notifica allo smartphone ogni volta che la telecamera si attiva
  • Con magnete per facilitare il posizionamento
  • Supporta MicroSD fino a 128 GB
  • Visione notturna con 6 luci IR a infrarossi, con profondità di visione fino a 5 metri
  • Batteria al litio ricaricabile
  • Autonomia: 50 minuti
  • Registrazione durante la ricarica


#9

Supoggy Spy

Supoggy Spy

Prezzo 29,99 €

  • Mini telecamera spia 2in1 a forma di caricatore USB
  • Qualità video: HD 1080p
  • Formato file video: AVI
  • Modalità Motion Detection (M)
  • Modalità registrazione continua (L)
  • Angolo di visione: 90°
  • Supporta MicroSD fino a 32 GB
  • Registrazione e caricamento dispositivi contemporaneamente senza surriscaldamento
  • Utilizzo plug-and-play
  • Funzione sovrascrittura automatica a memoria piena


#10

FLYLINKTECH Full HD 1080P

FLYLINKTECH Full HD 1080P

Prezzo --

  • Mini telecamera Full HD 1080p
  • Dimensione: 2 x 2 x 2 cm
  • Modalità Motion Detection
  • Batteria integrata al litio da 200 mAh
  • Autonomia: 60 minuti
  • Registrazione durante la ricarica
  • Angolo di visione: 140°
  • Supporta MicroSD fino a 32 GB
  • Funzione sovrascrittura automatica a memoria piena
  • Visione notturna con 6 LED infrarossi con profondità di visione fino a 3 – 4,5 metri

Come scegliere una telecamera spia: tipologie e caratteristiche

Per scegliere correttamente la migliore telecamera spia da acquistare, è bene tenere conto di alcune caratteristiche che vanno ad influire sull’utilizzo della microcamera stessa.

 

Tipologia

La maggior parte delle microcamere spia sono molto compatte, e hanno la forma di un cubo o di un disco.

Possono essere nascoste all’interno di un oggetto, come ad esempio un libro, nel caso in cui si volesse sorvegliare un ufficio o una biblioteca, un giocattolo, per sorvegliare il proprio bambino mentre gioca o mentre dorme, oppure su cornici, orologi da muro o piante.

In questi casi si parla di videocamere spia stand-alone, e alcuni modelli prevedono degli specchi per camuffare gli obiettivi, mentre altri hanno una parte posteriore con magnete per facilitarne il posizionamento sulle superfici metalliche.

Si consiglia di puntare sulle telecamere spia stand-alone se avete bisogno di una ripresa di qualità maggiore di una determinata area fissa, oppure per vigilare sulla sicurezza di una persona specifica per un tempo piuttosto lungo, ma anche se avete la necessità di fare registrazioni notturne, se il dispositivo supporta la visione notturna.

 

Penne, chiavette e USB

Altri dispositivi invece imitano la forma di oggetti quotidiani, come penne, chiavette USB, caricatori per smartphone, occhiali, fermacravatte e casse Bluetooth, e sono l’ideale anche per fare scherzi agli amici senza che essi si accorgano di essere registrati.

In questi casi si parla di dispositivi 2in1, poiché oltre alla funzione di microcamera spia possono essere usati anche come gli oggetti che stanno imitando.

Si consiglia di scegliere questa tipologia di telecamere se si vuole un prodotto dalla doppia funzionalità e si ha la necessità di avere una spy cam portatile, da poter indossare o da utilizzare in diversi luoghi.

Nel caso di spy cam indossabili, a forma di bottoni, fermacravatte, occhiali da sole o penne stilografiche, è necessario tenere conto della grandezza dell’obiettivo e della fascia di prezzo del dispositivo stesso; spesso le microcamere spia più economiche sono facilmente rilevabili da un occhio esperto.

 

Risoluzione video

Le telecamere spia più recenti sono in grado di registrare in Full HD ad una risoluzione di 1920×1080 pixel, rendendo possibile visualizzare i dettagli delle immagini ed eventualmente riconoscere le persone inquadrate.

Alcuni modelli permettono di impostare una risoluzione video minore in HD (1280×720 pixel), per cercare di diminuire lo spazio di archiviazione sulla memory card.

I dispositivi più recenti però hanno anche la funzione di sovrascrittura che si attiva automaticamente quando la MicroSD è piena, rendendo possibile così la registrazione alla qualità video massima, senza doversi preoccupare di controllare l’ingombro totale sulla memory card e senza riempire la memoria di registrazioni di una stanza vuota.

La qualità della ripresa finale però non dipende solo dall’obiettivo della videocamera spia, bensì anche dalla qualità del sensore. Una buona ripresa deve prevedere un sensore di acquisizione delle immagini all’altezza dell’obiettivo, perciò se il sensore è valido ma l’obiettivo è di scarsa qualità il risultato finale non sarà ottimale, e viceversa.

 

Grandangolo

L’angolo di visione è un fattore di cui tenere conto soprattutto se si intende installare la spy cam per sorvegliare una stanza. Il grandangolo maggiore supportato dalle spy cam è 150°, rendendole adatte per poter tenere sott’occhio anche gli angoli di una stanza con una sola telecamera spia nascosta tra i soprammobili.

 

Archiviazione WiFi

I modelli di videocamera spia più recenti possono essere collegati tramite WiFi agli smartphone, permettendone la gestione online delle impostazioni, come la modalità notturna o il sensore di movimento, tramite app dedicate.

Quando queste spy cam si attivano, inviano una notifica agli smartphone collegati, permettono la trasmissione in diretta delle immagini, ed è spesso possibile impostare affinché la visione avvenga su più dispositivi contemporaneamente.

In alcuni casi le spy cam WiFi hanno installato un modulo wireless con protocollo Wi-Fi standard che ha una portata di circa 10 metri. Ciò significa che è possibile collegarsi alla telecamera nascosta con il proprio smartphone, tablet o laptop tramite connessione wireless, e visualizzare le immagini riprese direttamente sul proprio dispositivo.

In questi casi però le riprese video verranno inviate su server esterni, per poi essere reindirizzate sugli smartphone collegati; ciò significa che non si avrà mai totale garanzia della propria privacy sulle immagini e sui video, poiché essi dovranno sostare su sistemi di archiviazione in cloud di società esterne.

La scelta di una videocamera spia che supporta il WiFi può essere supportata da diverse necessità tra cui: poter salvare i filmati su una piattaforma cloud, per potervi accedere da qualsiasi dispositivo sia in un secondo momento, sia in tempo reale; poter controllare la spy cam da remoto; essere avvisati tramite una notifica push dell’attivazione della microcamera spia.

 

Archiviazione su Scheda MicroSD

In alternativa, è possibile archiviare localmente le registrazioni su schede MicroSD per poi visionarle in un secondo momento sul computer.

A causa delle dimensioni ridotte di queste videocamere spia, lo slot dedicato alle schede di memoria è spesso molto piccolo, ed è bene fare attenzione a non spingere troppo in fondo la scheda di memoria, per evitare un inserimento errato che potrebbe impedire al dispositivo di riconoscere la scheda.

Solitamente i dispositivi che supportano la versione WiFi permettono di poter scegliere tra i due metodi di archiviazione, a seconda delle esigenze.

 

Modalità di accensione

La maggior parte delle microcamere spia posseggono la funzione di accensione automatica grazie al sensore di movimento, che mette in azione le spy cam quando viene rilevato del movimento vicino alla microcamera nascosta.

In questo modo è possibile risparmiare non solo lo spazio di registrazione sulle schede di memoria, ma anche la batteria della telecamera stessa. È bene però verificare la sensibilità del sensore, per evitare che si attivi ad ogni movimento di una foglia, nel caso si dovesse decidere di nascondere la spy cam in una pianta nella propria libreria.

È comunque possibile attivare manualmente le telecamere premendo un pulsante in maniera discreta, per non destare sospetti, ed è importante che le spie di segnalazione non diano nell’occhio, rivelando il posizionamento della spy cam.

 

Facilità di utilizzo

Le piccole dimensioni delle microcamere spia spesso non permettono la presenza di molti tasti, rendendole solitamente dispositivi molto facili da utilizzare, spesso con solo uno o due tasti per l’accensione e l’avvio di registrazione.

Le spy cam compatibili con i dispositivi mobili però sono ancora più semplici da utilizzare, poiché permettono di gestire tutte le funzionalità tramite il proprio smartphone, con un’interfaccia intuitiva e un menu visibile di più facile consultazione.

 

Visione notturna

Alcune spy cam sono dotate di LED infrarossi per registrare video anche al buio, senza essere individuate, diventando gli strumenti ideali per il monitoramento del sonno dei bambini, oppure per controllare il vialetto di casa o l’ingresso del garage nelle ore notturne.

Questa funzione può essere utile anche nel caso di aree con condizioni di scarsa luce e visibilità, che potrebbero non essere riprese ad una qualità video elevata senza l’attivazione della visione notturna.

Se però avete la necessità di monitorare una determinata area ben illuminata solo nelle ore diurne, allora questa funzionalità non è necessaria.

Sebbene molte telecamere spia presentino questa funzione, è bene tener presente che la qualità delle immagini rese è proporzionata al prezzo del dispositivo.

 

Autonomia batteria

Le dimensioni ridotte delle microcamere spia prevedono anche batterie di piccole dimensioni, il che significa un’autonomia di un’ora o due per le spy cam di fascia economica, oppure da 3 a 6 ore per quelle di fascia medio alta.

Per le spy cam stand-alone è consigliato collegarle direttamente alla corrente elettrica, per garantire un’efficienza maggiore, mentre per le telecamere spia a forma di oggetto comune è bene ricordarsi di caricarle ogni qualvolta le si voglia utilizzare.

Eventualmente, è possibile collegare le videocamere spia anche a dei powerbank per ricaricarne la batteria anche in mobilità e poter così continuare ad utilizzarle.

Per risparmiare sulla batteria è consigliato impostare l’accensione automatica tramite il sensore di movimento, in modo che la spy cam si accenda solo quando c’è effettivamente qualcosa da riprendere.

 

Presenza di un microfono

Non tutte le telecamere spia hanno un microfono integrato in grado di registrare l’audio, e questa caratteristica deve essere ricercata se avete la necessità di registrare anche dialoghi e suoni.

 

Installazione

Le spy cam hanno dimensioni compatte, di pochi centimetri, hanno la forma di dado o di bottone, e offrono un’ampia versatilità per la collocazione.

Spesso le videocamere spia vengono nascoste tra i soprammobili, su una mensola o su uno scaffale rialzato, tra i libri o nei vasi delle piante domestiche, oppure all’interno di oggetti provvisti di un foro per inserire l’obiettivo, per mascherare il corpo della spy cam all’interno dell’oggetto stesso.

Nelle camere dei bambini è inoltre possibile inserirle all’interno di un peluche, oppure installarle su una cornice di un quadro.

È anche possibile posizionarle in aree precise tramite l’utilizzo di una staffa e delle viti, particolarmente utili se si ha intenzione di installarle all’esterno, per controllare l’ingresso del pianerottolo.

Le telecamere spia che imitano oggetti comuni invece possono essere posizionate più facilmente senza destare sospetto, pronte per entrare in azione.

Per quanto riguarda gli interni, per scegliere il miglior posizionamento della spy cam è importante scegliere quale angolo della stanza si vuole controllare, verificare la visione d’angolo supportata dal modello e valutare i mobili presenti nella parte di stanza dove è necessario posizionare la microcamera spia.

 

Aspetti legali

Se è vero che una spycam può anche essere utilizzata come telecamera di sorveglianza, è bene però tenere conto degli aspetti legali dell’utilizzo di queste telecamere nascoste: anche se ci si trova nella propria abitazione, non si è autorizzati a effettuare delle riprese video di badanti, infermieri, insegnanti o baby sitter al lavoro senza che essi ne siano consapevoli.

La legge non prevede di riprendere qualcuno senza riceverne il consenso, anche se il lavoro che queste persone effettuano è all’interno delle nostra mura domestiche. Per poter utilizzare legalmente questi dispositivi è dunque bene informare queste persone della possibilità di essere riprese sul luogo di lavoro tramite un contratto scritto.

Per quanto riguarda gli esterni, le riprese devono essere limitate alle aree di propria esclusiva pertinenza, per cui è necessario fare attenzione al posizionamento di telecamere su pianerottoli o davanti al proprio cancello. Inoltre non è ammesso registrare aree comuni come cortili, scale, zone di parcheggio.

In ambiente lavorativo le norme per l’uso di una videocamera di sorveglianza sono regolamentate in maniera rigida, ed è necessario concordare il loro utilizzo e posizionamento con chi ha incarichi di vigilanza sindacale.


Ti è stata utile questa selezione? Votala per aiutarci a migliorarla

[Totale voti: 2 Media: 5]

Potrebbero interessarti anche: