Siete stanchi di aspettare giorni per avere un bucato completamente asciutto? State pensando di acquistare un’asciugatrice? Non sapete quale scegliere tra i molti modelli in commercio? Ecco un’utile guida alle migliori asciugatrici a pompa di calore attualmente sul mercato: vediamo caratteristiche, tipologie, funzionamento e utilizzo di questo elettrodomestico.

 

Molto diffuse nei Paesi dai climi freddi e umidi, le asciugatrici stanno prendendo sempre più piede anche in Italia. Nonostante il clima mite che caratterizza il nostro Paese, infatti, negli ultimi anni si è registrato un incremento del 30% delle vendite dell’elettrodomestico, che sta diventando di utilizzo comune soprattutto nei periodi invernali. I nuovi modelli sono dotati di funzionalità e tecnologie sempre più all’avanguardia e, anche se non è certo uno degli elettrodomestici più convenienti e dai consumi più bassi, è molto apprezzato dalle famiglie italiane.

Se state pensando anche voi di acquistare un’asciugatrice a pompa di calore ma non sapete come scegliere il modello migliore, la guida che segue sarà senza dubbio un valido aiuto.

 

Come funziona l’asciugatrice a pompa di calore e quali sono i principali vantaggi

Le asciugatrici si dividono fondamentalmente in due tipologie: a resistenza elettrica (dette anche a condensazione) e a pompa di calore. Il principio di funzionamento è lo stesso: l’aria viene prelevata dall’esterno, riscaldata e ventilata all’interno del cestello per asciugare i capi. Ciò che cambia è la tecnologia utilizzata per produrre calore.

Nei modelli a resistenza elettrica, mediamente più economici, l’aria calda viene generata dal surriscaldamento della resistenza posta sul retro dell’asciugatrice, mentre le più moderne asciugatrici a pompa di calore sono più complesse e costose. Il calore viene prodotto da una pompa di calore interna e la tecnologia utilizzata consente un minore consumo energetico: sono infatti gli unici modelli in grado di arrivare a una classe energetica A.

Un’asciugatrice a pompa di calore risulta quindi molto più conveniente sul lungo periodo: è vero che ha un costo generalmente maggiore, ma la spesa verrà ammortizzata da consumi più bassi e bollette meno care. Inoltre, a differenza dell’asciugatura naturale, i capi saranno asciutti in tempi molto più brevi, e le condizioni climatiche non costituiscono più un problema.

 

Come scegliere un’asciugatrice a pompa di calore: tipologie e caratteristiche

A prescindere dal fatto che siano a resistenza elettrica o a pompa di calore, le asciugatrici si dividono in due ulteriori tipologie in base al sistema di evacuazione dell’umidità estratta:

  • a condensazione: questi modelli sono dotati di un condensatore che condensa il vapore estratto dai vestiti e lo raccoglie in un apposito serbatoio sotto forma di acqua. È il sistema più diffuso e l’unica incombenza che comporta è lo svuotamento periodico del serbatoio;
  • a evacuazione o evaporazione: ormai molto raro, il sistema a evacuazione prevede che il vapore generato dal processo di asciugatura venga scaricato direttamente all’esterno. Attraverso un tubo di scarico l’asciugatrice scarica il vapore sotto forma di acqua, per questo bisogna collocarla nelle vicinanze di un lavandino o di una vasca e fare attenzione che non ci siano mobili potenzialmente danneggiabili dal vapore di scarico.

Al momento dell’acquisto ci sono alcuni importanti fattori da tenere in considerazione:

  • Capacità di carico: a seconda delle proprie esigenze bisognerà procurarsi un modello con capacità di carico adatta. Un consiglio utile è quello di fare riferimento alla capienza delle lavatrice e fare in modo che si equivalgano, in modo da poter asciugare l’intero carico in una volta sola. La maggior parte dei modelli sul mercato ha una capienza media di circa 7 Kg;
  • Consumo energetico: come abbiamo visto, le asciugatrici a pompa di calore hanno consumi inferiori rispetto a quelle a resistenza e molti dei modelli migliori hanno classe energetica A. Sono più costosi ma ripagano ampiamente sul lungo periodo;
  • Dimensioni: in commercio esistono asciugatrici di ogni dimensione e alcuni modelli sono progettati per essere posizionati sopra la lavatrice e occupare ancora meno spazio. Considerate bene lo spazio che avete a disposizione in modo da riuscire ad aprire facilmente lo sportello;
  • Funzioni: i modelli più recenti sono dotati di funzionalità avanzate, come timer programmabile, regolazione della temperatura, pulizia automatica e autospegnimento;
  • Programmi: come per le funzioni, le asciugatrici più sofisticate hanno anche numerosi programmi diversi per adattarsi a ogni esigenza. Programmi appositi per jeans, cotone o capi delicati; programmi per facilitare la stiratura o specifici per trapunte e piumini, alcuni modelli possono davvero soddisfare le necessità più disparate.

 

Come si usa l’asciugatrice a pompa di calore

Le asciugatrici a pompa di calore sono molto facili da utilizzare: basta caricare il bucato, selezionare programma e funzioni e aspettare il tempo necessario per ottenere capi asciutti e pronti per essere stirati o finire direttamente in armadio.

La pompa di calore è progettata per estrarre calore da un ambiente e trasferirlo a un altro, ed è una tecnologia molto diffusa in frigoriferi e condizionatori. Il sistema adottato dalle asciugatrici è essenzialmente lo stesso: grazie a un motore analogo a quello di un condizionatore e a un circuito compressore con gas refrigerante si genera il calore necessario per asciugare i vestiti.

 

Durata e manutenzione

Per garantire all’asciugatrice una maggiore durata nel tempo vanno effettuate alcune semplici operazioni di manutenzione. Prima di tutto, nel caso di un modello a condensazione, il serbatoio dell’acqua va svuotato regolarmente e i filtri vanno mantenuti puliti rimuovendo eventuali ostacoli che potrebbero ridurre le prestazioni.

Inoltre è bene fare attenzione a introdurre nel cestello solo indumenti adatti all’asciugatura in asciugatrice ed evitare di utilizzare i programmi alla massima temperatura. Se i capi da asciugare vengono da una centrifuga di almeno 1000 giri saranno sufficienti temperature più basse, con un conseguente risparmio energetico.

 

Top10: le 10 migliori asciugatrici a pompa di calore qualità/prezzo per efficienza e consumi

Dopo aver visto le diverse caratteristiche e tipologie vediamo quali sono i 10 migliori modelli selezionati per efficienza, consumi e qualità/prezzo che Toptencasa.it consigli per l’acquisto.

 


#1

SMEG DHT73LIT

Smeg DHT73LIT

Prezzo 599,99 EUR

  • Capacità: 7 kg
  • 16 programmi di asciugatura
  • Classe energetica A+++
  • Cestello in acciaio inox
  • Programmazione partenza ritardata
  • Regolazione temperatura di asciugatura


#2

Miele TKB 650 WP

Miele TKB 650 WP LW ECO

Prezzo Non disponibile

  • Capacità: 8 kg
  • Classe energetica A++
  • Nuovo cestello a nido d’ape
  • Avvio posticipato fino a 24 ore
  • Scarico integrato dell’acqua di condensa
  • Scambiatore di calore esente da manutenzione


#3

LG RC9055AP2F

LG RC9055AP2F

Prezzo EUR 759,99

  • Capacità: 9 kg
  • Classe energetica A++
  • 15 programmi di asciugatura
  • Controllo elettronico Smart Diagnosis
  • Indicatore pulizia filtro
  • Indicatore riempimento serbatoio


#4

LG RC8055AP2F

LG RC8055AP2F

Prezzo 669,00 EUR

  • Capacità: 8 kg
  • Classe energetica A++
  • 15 programmi di asciugatura
  • Controllo elettronico Smart Diagnosis
  • Tecnologia Eco Hybrid per risparmiare energia e tempo


#5

SAMSUNG DV81F5E5HGW

Samsung DV81F5E5HGW

Prezzo EUR 806,19

  • Capacità: 8 kg
  • Classe energetica A++
  • Funzione partenza differita
  • Sistema Smart Check per monitorare il funzionamento
  • Avviso pulizia filtro
  • Cestello Diamond per trattare i capi con delicatezza
  • Indicatore riempimento serbatoio


#6

PANASONIC NH-P80G2

Panasonic NH-P80G2

Prezzo Non disponibile

  • Capacità: 8 kg
  • Classe energetica A++
  • 16 programmi di asciugatura
  • Partenza ritardata fino a 24 ore
  • Asciugatura perfetta a basse temperature


#7

LG RC9055AP2Z

LG 9055AP2Z

Prezzo Non disponibile

  • Capacità: 9 kg
  • Classe energetica A-50%
  • Condensatore autopulente
  • Programmi speciali per tessuti delicati
  • Sistema Smart Diagnosis


#8

Electrolux RDH 3685 GFE

Electrolux RDH 3685 GFE

Prezzo EUR 579,90

  • Capacità: 8 kg
  • Classe energetica A+
  • Funzione partenza ritardata
  • Sistema filtrante EcoFlow System
  • Cestello XXL


#9

BEKO DE 8333 GXO

 

Beko DE8333GX0

Prezzo 399,99 EUR

  • Capacità: 8 kg
  • Classe energetica A+
  • 16 programmi di asciugatura
  • Partenza ritardata fino a 24 ore
  • Illuminazione interna
  • Funzione anti-piega


#10

Electrolux Rex EDH3887GDE

Electrolux Rex EDH3887GDE

Prezzo EUR 667,28

  • Capacità: 8 kg
  • Classe energetica A++
  • Ideale per capi delicati
  • Asciugatura a basse temperature
  • Sistema OptiSense per la regolazione intelligente dei tempi di asciugatura
  • Sistema EcoFlow per prestazioni migliori

Potrebbero interessarti anche: