Ecco quali sono le migliori forbici da potatura professionali e per hobbisti da acquistare oggi, per potare piante da frutto, arbusti e fiori.

 

Le forbici per potatura fanno parte dell’attrezzatura di tutti i giardinieri professionisti e naturalmente di chiunque voglia prendersi cura delle proprie piante per hobby.

Si tratta di particolari forbici da giardinaggio, chiamate anche cesoie, necessarie a tagliare rami di piccolo diametro durante la potatura degli alberi da frutto, delle rose, dei bonsai e di varie piante ornamentali. La potatura è necessaria per recidere rami secchi, per eliminare un eccesso di rami freschi riducendo il numero, o perché presentano segni di malattia, nonché per riequilibrare la forma della pianta donando simmetria ed equilibrio dal punto di vista estetico. Le stesse forbici si usano anche per recidere i fiori con stelo resistente, come le rose, i gigli, i tulipani, i girasoli e tante altre varietà.

Lo scopo principale delle forbici da potatura è quello di dare un taglio netto al ramo, senza sfilacciamenti e scanalature. In questo modo, non soltanto il nostro lavoro è più veloce e meno faticoso, ma la pianta stessa riceve un trattamento più efficace e salutare per la sua ricrescita. Infatti un taglio netto si cicatrizza più velocemente.

Per scegliere le forbici da potatura dobbiamo quindi assicurarci che siano adatte al tipo di piante che vogliamo lavorare e alla dimensione dei rami. In caso contrario infatti, occorre optare per un tagliarami.

Tra tutti gli attrezzi da giardinaggio, le forbici da potatura sono molto pratiche e maneggevoli, si impugnano con una mano sola e sono il primo strumento da acquistare per chi vuole iniziare a dedicarsi al giardinaggio.

Le forbici da potatura di alta qualità durano tanti anni, a patto che si scelgano prodotti realizzati con materiali resistenti.

 

Le migliori forbici da potatura da acquistare

 

#1

ARS HP-vs8 X R

ARS HP-vs8 X R

Prezzo 72,42 €

  • Forbici da potatura e giardinaggio
  • Impugnatura girevole per ridurre lo stress sul polso e sulla mano
  • Sistema di bloccaggio unico per essere usate con una sola mano
  • Lame Superior cromate, temprate, resistenti e antiruggine, sempre affilate
  • Cesoie in alluminio pressofuso di alta qualità
  • Manici ergonomici per uso intensivo con rivestimento antiscivolo
  • Dimensioni 30.5 x 12.7 x 5.1 cm
  • Peso 294.84 grammi
  • Made in Japan

 

Le migliori forbici da potatura sono a nostro avviso le ARS HP-vs8 X R. La loro caratteristica distintiva è un’impugnatura girevole che asseconda il movimento della mano. Mentre chiudiamo la mano per eseguire il taglio, il manico sul quale appoggiamo le dita ruota leggermente per agevolare il gesto. Questo meccanismo riduce notevolmente lo sforzo e la tensione sulla mano e sul polso. Per quanto riguarda le lame stiamo parlando di acciaio giapponese temprato, antiruggine e sempre affilato, capace di eseguire tagli netti e puliti su ogni tipo di ramo. Perciò queste forbici sono adatte per alberi da frutto e per lavori di lunga durata.


#2

Manaresi Sichel

Manaresi Sichel

Prezzo 47,85 €

  • Forbici per potatura a doppio taglio
  • Ideale per alberi da frutto
  • Materiale: acciaio temperato
  • Impugnatura rivestita in gomma
  • Chiusura di sicurezza
  • Facile da utilizzare
  • Prodotto di qualità
  • Dimensioni 20 x 10 x 10 cm
  • Peso 230 grammi


#3

Felco N.4

Felco N.4

Prezzo 44,89 €

  • Cesoie per mani grandi
  • Ideale per tutti i lavori di taglio
  • Diametro taglio 25 mm
  • Scanalatura per il succo
  • Manici in alluminio forgiato
  • Struttura in acciaio temperato
  • Dimensioni 22.1 x 3.8 x 9.5 cm
  • Peso 220 g


#4

Ausonia 31110

Ausonia 31110

Prezzo 40,00 €

  • Forbice professionale da potatura per frutteti
  • Doppio taglio
  • Lunghezza cm 21
  • Acciaio di qualità, forgiato a caldo e temprato
  • Manici rivestiti in gomma per una presa comoda e salda
  • Chiusura di sicurezza a rullo
  • Bullone cementato, alesatura di precisione
  • Dimensioni 21 x 5 x 3 cm
  • Peso: 385 g


#5

Falket 2012 EVO

Falket 2012 EVO

Prezzo 37,00 €

  • Forbici per potatura professionale a doppio taglio
  • Taglio centrale e senza sforzo
  • Lunghezza cm 21
  • Diametro di taglio 28 mm
  • Easy block system apertura e chiusura facile
  • Foro centrale con boccola in nylon
  • Trattamento antiaderente sulle lame
  • Manici ergonomici in alluminio
  • Peso 232 Grammi
  • Made in Italy

 

Le migliori forbici da potatura professionale a doppio taglio sono le Falket 2012 EVO, ottime per rami fino a 28 mm di diametro, inclusi i rami di ulivo e i legni duri. Le lame antiaderenti e il foro centrale evitano accumulo di fluidi e di linfa che possano appiccicare le lame, per un lavoro sempre pulito ed efficiente. In più, le impugnature ergonomiche in alluminio sono stabili e offrono un ottimo bilanciamento, con un buon design che accoglie con naturalezza la forma naturale della mano.


#6

Felco N.2

Felco N.2

Prezzo 48,49 €

  • Forbici da potatura per mani grandi
  • Diametro taglio 25 mm
  • Taglio netto e preciso
  • Lunghezza 215 mm
  • Scanalatura per il succo
  • Manici ergonomici in alluminio forgiato
  • Struttura e lame in acciaio temperato
  • Lama ultra affilata a lunga durata
  • Peso 240 g


#7

Loewe 1104

Loewe 1104

Prezzo 36,58 €

  • Forbici a incudine per potatura
  • Per alberi da frutto e silvicoltura
  • Potente sistema di taglio con taglio di trazione
  • Lunghezza 21 cm
  • Diametro di taglio 22 cm
  • Lama in acciaio al carbonio, antiruggine, anti incollaggio
  • Fermo di sicurezza
  • Manici in plastica morbida
  • Peso 290 grammi
  • Made in Germany


#8

Gonicc (GPPS-1003)

Gonicc (GPPS-1003)

Prezzo 20,96 €

  • Forbici da potatura e giardinaggio
  • Ideale per persone con mani piccole e con poca forza
  • Lunghezza 20,3 cm
  • Diametro taglio 21,5 mm
  • Lame in acciaio rivestita in titanio
  • Sistema di taglio Bypass
  • Trasmissione perfetta della potenza
  • Impugnature morbide antiscivolo
  • Peso 181.44 grammi

 

Per chi ha mani piccole e non può esercitare molta forza, le forbici da potatura Gonicc (GPPS-1003) sono la scelta ideale. Lunghe appena 20 cm, sono dotate di manici imbottiti e molto confortevoli che non segnano le mani e non affaticano il polso. Inoltre, le lame in titanio super affilate, insieme a un ottimo sistema di trasmissione, facilitano ulteriormente il lavoro. Con un diametro di taglio di 21,5 mm, le Gonicc (GPPS-1003) sono forbici da potatura per il giardinaggio casalingo.


#9

Grüntek Cacatua

Grüntek Cacatua

Prezzo 16,99 €

  • Cesoie da potatura con sistema a cricchetto per taglio a più riprese
  • Selezionatore cricchetto manuale
  • Ideali per lavori di manutenzione
  • Diametro taglio 20 mm
  • Lunghezza 20.5 cm
  • Diametro 20.5 x 7.8 x 1.6 cm
  • Peso 216 Grammi


#10

Grüntek Falco

Grüntek Falco

Prezzo 17,95 €

  • Forbici da potarura e cesoie professionali
  • Ideali per potatura di giardino e piante
  • Lama superiore da 48mm in acciaio antiaderente
  • ‎Lama inferiore al carbonio
  • Spessore taglio da 5 a 20 mm
  • Sistema di chiusura con una sola mano
  • Manici ergonomici per una impugnatura sicura e confortevole
  • Perfette per mano destra e sinistra
  • Dimensioni 21.5 x 6.4 x 2.3 cm

 

Le migliori forbici da potatura economiche sono le Grüntek Falco, ideali per il taglio di rami sottili tra i 5 e i 20 mm di diametro. Le lame in acciaio e carbonio sono molto efficienti, adatte anche a rami freschi e piante delicate, inclusi i fiori. I manici ergonomici sono comodi e simmetrici, ottimi anche per i mancini. Nel complesso, le Grüntek Falco sono forbici da giardinaggio perfette per il terrazzo e piccole aree verdi.


Come scegliere le forbici da potatura: tipologie e caratteristiche

Le forbici da potatura non sono tutte uguali in quanto si distinguono principalmente per il sistema di taglio e la forma delle lame. In più dobbiamo considerare la forma dei manici che influenza la maneggevolezza e la facilità d’uso delle forbici.

 

Sistema di taglio

Le forbici da potatura a incudine sono formate da una parte fissa non tagliente e da una lama che cade a battente su di essa. La parte fissa allo scopo di tenere fermo il ramo mentre la lama lo taglia. Questo tipo di forbice è adatta a lavorare arbusti e rami secchi o in alternativa, le piante con rami sottili e che non hanno molti liquidi, in quanto questo meccanismo tende a schiacciare leggermente i rametti.

Le forbici da potatura a doppio taglio sono dotate invece di due lame che si avvicinano tra loro quindi eseguono il taglio aggredendo il ramo da entrambi i lati.

Le forbici da potatura a incrocio o bypass sono formate da due lame taglienti che si sovrappongono leggermente. In questo gruppo troviamo le tipiche forbici da vendemmia con le lame ricurve. In questo caso la lama mobile è più grande rispetto alla rama sottostante. Molti di questi modelli di forbice prevedono anche la rimozione della lama sia per la pulizia e l’affilatura sia per la sostituzione dovuta all’usura.

 

Manici e impugnature

Le forbici da potatura possono avere delle impugnature simmetriche, cioè perfettamente identiche. Questo tipo di forbici è adatta sia ai destrorsi che ai mancini perché può essere usata con entrambe le mani sempre facendo attenzione che, nelle forbici da incrocio, la lama più grande sia sempre al di sopra.

Inoltre troviamo delle forbici con impugnature asimmetriche e quindi diverse l’una dall’altra. In questo caso le dita della mano appoggiano sul manico collegato alla lama tagliente. Questa tipologia ha la caratteristica di trasmettere meglio la forza impressa, nonché di facilitare la presa specialmente quando si tagliano rami resistenti. Tuttavia, non sempre è comoda da usare per i mancini.

Oltre alle classiche impugnature, in commercio troviamo forbici con una vera e propria maniglia nella quale infilare tutta la mano. Questo tipo di impugnatura è molto utile quando si vuole evitare che la forbice scivoli dalla mano, soprattutto se si lavora su una scaletta o con le braccia protese verso l’alto.

Le migliori forbici da potatura sono dotate di manici ergonomici, con speciali scanalature che assecondano il profilo delle dita. Talvolta i manici sono un tutt’uno con il corpo della forbice, altre volte sono rivestiti di materiale plastico, di gomma o altro materiale antiscivolo per offrire una presa salda.

Caratteristica da non sottovalutare è il colore dei manici, Infatti noteremo che spesso sono rossi, arancioni o gialli per evitare che si perdano tra il fogliame se dovessero cadere a terra in un giardino o in un orto. Se invece utilizziamo le forbici per le piante in casa o in terrazzo, chiaramente questo dettaglio non è rilevante.

 

Forbici da potatura elettriche e a batteria

Finora abbiamo considerato solo le forbici da potatura o cesoie manuali. Oggi in commercio esistono numerosi modelli di forbici da potatura con motore elettrico. Sono dotate di un grilletto o un pulsante che aziona il taglio delle lame.

E’ chiaro che questo tipo di cesoia richiede poco sforzo da parte dell’operatore e rende tutto il lavoro più semplice, soprattutto quando andiamo a potare legni resistenti come l’ulivo. Inoltre, le forbici elettriche sono consigliate per il taglio di rami fino a 40 mm di diametro, operazione che risulta molto faticosa con la forbice manuale.

L’alimentazione delle forbici elettriche avviene tramite una batteria ricaricabile, in modo da rendere le operazioni più maneggevoli. Spesso le forbici vengono fornite con due o più batterie intercambiabili in modo da prolungarne la durata. Con 1- 2 ore di ricarica, si può lavorare fino a 4 ore con ogni singola batteria.

Le forbici da potatura elettrica sono utilizzate a livello professionale, ma anche chi ha un frutteto o un giardino esteso, può usarla con ottimi risultati. Tuttavia, consideriamo che, rispetto alle forbici da potatura manuali, quelle elettriche hanno un costo decisamente più elevato.

 

Materiali

Generalmente la struttura delle forbici da potatura è realizzata in lega di acciaio o in alluminio pressofuso. La resistenza è d’obbligo per sopportare le varie pressioni nonché gli urti e le cadute che si possono verificare. Per quanto riguarda la parte della lama, questa può essere rivestita in titanio o carbonio in modo da garantire un’affilatura più precisa e duratura.

I rivestimenti della lama possono essere di materiale antiaderente, molto utile specialmente nelle forbici a incrocio per evitare che i succhi della pianta vadano a incollare e sporcare le lame.

 

Diametro di taglio

Tra i tanti parametri consideriamo attentamente il diametro di taglio, cioè la dimensione massima del ramo che possiamo tagliare. Per poter eseguire un taglio netto e quindi assicurare alla pianta una crescita rigogliosa, non utilizziamo le forbici per tagliare rami più grandi perché andremo semplicemente a eseguire dei tagli poco netti e a rovinare la forbice.

Le forbici da potatura hanno un diametro di taglio massimo che varia dai 20 mm fino ai 28 mm circa.

Ci sono dei casi in cui, oltre al diametro di taglio, dobbiamo fare i conti con la durezza del legno che andiamo a trattare. Esistono delle forbici a cricchetto che consentono di effettuare il taglio a più riprese. Talvolta la forbice a cricchetto è dotata di un regolatore che può selezionare sia il cricchetto, sia il taglio fluido a seconda delle esigenze.

 

Scorrisucco e scanalatura

Si chiama comunemente scorrisucco, il particolare sistema che consente alle forbici di liberarsi dei fluidi della pianta. Può essere una scanalatura sulla lama delle forbici a incrocio, oppure un foro tra le due lame a battente, lo scopo è sempre quello di ridurre i fluidi sulla lama. Questo sistema è indispensabile quando si lavorano piante che rilasciano più linfa di altre. Inoltre è utile quando si usano le forbici per raccogliere alcuni tipi di frutto, un esempio su tutti è la vite, che lavorata durante la vendemmia, produce notevoli quantità di succo zuccherino e appiccicoso.

 

Dimensione delle forbici

La maggior parte delle forbici da potatura hanno una lunghezza tra i 20 e i 30 cm. La scelta della dimensione non influisce particolarmente sulle prestazioni delle forbici, ma è molto utile perchè serve ad adattarsi alle nostre mani.

Chi ha mani grandi e robuste, avrà cura di scegliere forbici altrettanto grandi, infatti con forbici troppo piccole si rischia di fare troppa fatica. Al contrario chi ha mani piccole troverà molto difficile fare forza su una forbice grande e quindi dovrà basarsi su forbici con manici più corti e sottili.

 

Peso

Insieme alla dimensione c’è da considerare anche il peso della forbice. A lungo andare il suo uso può stancare il polso e il braccio. A questo proposito troviamo in commercio forbici per potatura che superano facilmente i 300 grammi, mentre quelle più leggere non arrivano a 200 grammi.

 

Sistemi di sicurezza

Per lavorare con la massima tranquillità, preferiamo forbici da potatura con sistema di blocco delle lame. Ormai tutti i modelli più recenti ne hanno uno, ma è ancora possibile trovare forbici da potatura che non hanno un vero e proprio blocco.

Ci sono forbici da giardinaggio con un meccanismo molto semplice per tenere i manici chiusi. Per aprire la forbice basta prenderla in mano e stringerla per avvicinare i manici, questi si liberano e ci consentono di lavorare. Per chiudere la forbice bisogna fare la stessa cosa, avvicinando i manici tra loro fino a bloccarli.

Le forbici da potatura con sistema di blocco sono più sicure, anche perchè quando le riponiamo insieme ad altri attrezzi abbiamo la certezza che non si apriranno. Il blocco è costituito da una levetta situata in corrispondenza delle lame. Per aprire e chiudere la forbice basta spostare la levetta. In altri modelli, il blocco è situato in corrispondenza dei manici, tramite una barra che li tiene fermi.

Le forbici da potatura elettriche hanno un sistema di sicurezza situato sulla batteria. In questo caso occorre premere il pulsante di accensione. Senza la batteria attiva e quindi senza corrente, il grilletto o pulsante che aziona le lame, non funziona.

 

Manutenzione

Per mantenere le nostre forbici da potatura sempre efficienti puliamo molto bene la lama subito dopo l’uso anche quando è fatta con materiale antiruggine.

La lama va pulita da tutte le tracce e i residui di verde, di fluidi, di terriccio e polvere che può accumularsi. Quindi va asciugata perfettamente. Se è possibile, meglio lasciare le forbici al sole qualche ora dopo l’uso, prima di metterle da parte.

Inoltre è una buona norma, prima di usare le forbici, disinfettare le lame con un po’ di alcool, oppure con la fiamma di un accendino. La disinfezione andrebbe fatta prima di lavorare su ogni pianta, in questo modo, se una pianta dovessi avere qualche malattia, evitiamo di trasferirla alle altre.

Come per tutti gli attrezzi da giardino un po’ di ordine non guasta e quindi tenere lontano da polvere dalle intemperie le forbici quando non vengono usate, non farà altro che prolungare la loro efficacia.


Ti è stata utile questa selezione? Votala per aiutarci a migliorarla

[Totale voti: 34 Media: 3.9]

Potrebbero interessarti anche: