Cuociono senza grassi aggiunti, non rilasciano sostanze nocive e si puliscono con maggiore facilità: scopriamo quali sono le migliori pentole in pietra in commercio e come scegliere quali acquistare in base alle proprie esigenze.

 

Le pentole in pietra permettono di cuocere in modo più sano, senza oli e condimenti, sono ottime sulle lunghe cotture, altamente antiaderenti e non cedono odori e sapori. Infine, sono più facili da pulire e realizzate al 100% con materiale naturale, ovvero più sicure per la salute.

Le pentole in pietra ollare o pietra lavica infatti, a differenza del teflon, non contengono PFOA (Acido Perfluoroottanoico), che alle alte temperature, si surriscalda e si trasforma in fumo tossico per cibi e salute.

Nelle pentole antiaderenti con rivestimento in teflon, basta infatti una piccola scheggiatura o un graffio per compromettere la sicurezza dell’intera superficie. Dal rivestimento iniziano a staccarsi delle micro-particelle di teflon, che vanno a mescolarsi con gli alimenti, rendendoli nocivi per la salute e ad elevato rischio cancerogeno.

Le migliori pentole in pietra invece, sono realizzate con materiali naturali e nascono proprio dalla pietra lavica, di origine vulcanica. Le pentole in pietra Made in Italy vengono prodotte con pietra dell’Etna e del Vesuvio.

La pietra lavica è inoltre porosa e ha il grande vantaggio di accumulare lentamente il calore e di conservarlo nel tempo. Ecco perché meglio si presta a cotture prolungate di alimenti come la carne per ragù o lo stufato, senza bisogno di utilizzare quantità eccessive di condimenti come olio o burro per non farli attaccare al fondo.

Infine, le pentole in pietra migliori permettono al calore di diffondersi lentamente all’interno del recipiente e di diffondersi gradualmente negli alimenti. Questo garantisce una cottura uniforme che evita al cibo di bruciarsi e attaccarsi alla pentola.

La pietra risulta dunque la soluzione migliore, sia rispetto alle pentole antiaderenti, sia rispetto alle pentole in ceramica.

 

Le migliori pentole in pietra da acquistare

Per chi cerca un set completo, la batteria Kamberg da 24 Pezzi, è a nostro avviso il migliore set di padelle in pietra, realizzate in ghisa di alluminio e rivestite in pietra, adatte ad ogni metodo di cottura, anche a induzione.

Nella della fascia di prezzo media, sempre restando su batterie complete, le migliori sono quelle della Royalty Line Set 14 Pezzi, un set che include coperchi e manici staccabili pratici e maneggevoli.

Tra le migliori padelle in pietra per rapporto qualità prezzo, segnaliamo il set Moneta Etnea 3 pezzi, con tre padelle di varie dimensioni per coprire diverse esigenze di utilizzo, realizzate con buoni materiali e dal prezzo contenuto.

Per provare l’efficacia del singolo pezzo con una modica spesa, l’ideale è la Aeternum New Trudi Pentola da 18 cm, una delle migliori pentole in rivestite in pietra economiche, senza PFOA e senza nichel.

Di seguito la lista delle migliori pentole in pietra selezionate per rapporto qualità prezzo, set e pezzi singoli, con relative caratteristiche e prezzi.


#1

Kamberg 0008163 Set 24 pezzi

Kamberg 0008163 Set 24 pezzi

Prezzo EUR 176,18

  • Set batteria pentole in pietra 24 pezzi
  • Realizzate in ghisa di alluminio con rivestimento in pietra
  • Ideali per ogni piano di cottura, anche ad induzione
  • Coperchi con valvola anti appannamento
  • Manici removibili e senza PFOA
  • Pulizia ultra veloce
  • Set di coltelli in omaggio
  • Il set comprende: 1 padella 20 cm, 1 padella 24 cm, 1 padella 28 cm, 1 pentola 20 cm, 1 pentola 24 cm, 1 casseruola 28 cm, 1 padella 24 cm, 1 padella 28 cm, 1 padella grill 34 x 24 cm, 4 coperchi in vetro con valvola anti appannamento, 5 manici rimovibili, 3 paia di manici in silicone


#2

BerlingerHaus Set 15 Pezzi

BerlingerHaus Set 15 Pezzi

Prezzo --

  • Set batteria pentole in pietra 15 pezzi
  • Realizzati in alluminio pressofuso rivestite in pietra
  • Triplo strato antiaderente
  • Coperchi in vetro
  • 5 differenti piani cottura: induzione, gas, ceramica, alogeno, elettrico
  • Manici acciaio inox con rivestimento in silicone resistente al calore
  • Sistema induzione Turbo Boost
  • 2 rondelle in bachelite
  • Il set comprende: 1 padella e 1 pentola 28 cm, 1 pentola e 1 tegame 24 cm, pentola 20 cm, pentolino 16 cm


#3

Royalty Line Set 14 Pezzi

Royalty Line Set 14 Pezzi

Prezzo EUR 115,00

  • Set batteria 14 pezzi
  • Realizzati in alluminio
  • Rivestiti in pietra lavica
  • Materiale e manifattura di alta qualità
  • Corredati di coperchio
  • Set manici staccabili
  • Manici in silicone che non si surriscalda
  • Compatibili con tutti i piani di cottura
  • Preparazione possibile senza grassi aggiunti
  • Ideale per uso professionale e domestico


#4

Stone&Stone Padella Professionale in Pietra

Stone&Stone Padella Professionale in Pietra

Prezzo EUR 34,99

  • Padella 28 cm con fondo in acciaio
  • Rivestita interamente in pietra
  • Assenza di PFOA o nichel
  • Cucina senza grassi aggiunti
  • Coperchio in vetro temperato
  • Manici amovibili
  • Prodotto raccomandato da ristorante Michelin
  • Adatto ad ogni tipologia di piano cottura
  • Altezza 7,5 cm


#5

Moneta Etnea Set 3 Padelle

Moneta Etnea Set 3 Padelle

Prezzo EUR 35,00

  • Set di 3 padelle
  • Dimensioni 20 cm, 24 cm e 28 cm
  • Realizzate in alluminio e rivestite in pietra
  • Per tutti i piani cottura, eccetto induzione
  • Assenza di PFOA e nichel
  • 100% Made in Italy
  • Spessore fondo 4 mm
  • Antiaderente ottima qualità
  • Lavabile in lavastoviglie


#6

Ballarini Cortina Granitium Casseruola 24 cm

Ballarini Cortina Granitium Casseruola 24 cm

Prezzo EUR 31,85

  • Pentola 24 cm di diametro
  • Realizzata interamente in alluminio
  • Antiaderente di alta qualità
  • Rivestita in pietra
  • Doppia maniglia
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Adatta a tutti i piani cottura (no induzione)
  • Brevetto Thermopoint per il risparmio energetico
  • Made in Italy
  • Design moderno


#7

Ballarini Cortina Granitium Tegame 28 cm

Ballarini Cortina Granitium Tegame 28 cm

Prezzo EUR 29,89

  • Padella realizzata in acciaio alimentare e alluminio
  • Alto spessore
  • Antiaderente di alta qualità
    Rivestita in pietra
  • Manico singolo
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Prodotto made in Italy
  • Adatto ad ogni piano cottura (no induzione)
  • Brevetto Thermopoint per risparmio energetico
  • Diametro 28 cm


#8

Accademia Mugnano Tegame 28 cm

Accademia Mugnano Tegame 28 cm

Prezzo EUR 28,90

  • Tegame in alluminio
  • Rivestito interamente in pietra
  • Diametro 28 cm
  • Rinforzato con titanio
  • Antiaderente e antigraffio
  • Doppio manico softouch
  • Tampografia in tinta
  • Alto spessore 5 mm
  • Made in Italy
  • Design raffinato e moderno


#9

Ballarini Cortina Granitium Padella 24 cm

Ballarini Cortina Granitium Padella 24 cm

Prezzo EUR 23,48

  • Padella antiaderente in alluminio
  • Rivestita interamente in pietra
  • Diametro 24 cm
  • Adatta a tutti i piani cottura tranne induzione
  • Design raffinato e moderno
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Made in Italy
  • Brevetto Thermopoint per il risparmio energetico
  • Fondo acciaio alimentare alto spessore


#10

Aeternum New Trudi Pentola 18 cm

Aeternum New Trudi Pentola 18 cm

Prezzo EUR 17,58

  • Pentola antiaderente 18 cm
  • Realizzata interamente in alluminio
  • Rivestimento in pietra
  • Vernice antigraffio
  • Senza PFOA né nichel
  • Pratico da pulire
  • Doppia maniglia
  • Manici ergonomici in bachelite termo resistente
  • Disponibile anche coperchio
  • Made in Italy



Come scegliere le pentole in pietra: materiali e caratteristiche

In base alle diverse esigenze, vediamo quali sono le tipologie e le caratteristiche più importanti da valutare per scegliere correttamente quali pentole in pietra acquistare.

 

Tipologia

Le tipologie di pentole in pietra sono due: pentole in pietra lavica e pentole in pietra ollare.

 

Pietra lavica

La pietra lavica si preleva dalle zone limitrofe ai vulcani. Si forma a seguito delle eruzioni dopo che la lava si è raffreddata e solidificata.

La pietra lavica è quindi di origine minerale e rientra nella tipologia di materiali cosiddetti effusivi. Questa proprietà consente alla pietra di accumulare il calore con lentezza ma soprattutto di conservarlo a lungo.

Ecco allora che, con le pentole in pietra lavica, i cibi si mantengono caldi a lungo, anche per mezz’ora dopo il termine della cottura.

La cottura risulta ipocalorica, è indicata per tempi lunghi di preparazione e la superficie non assorbe né odori né sapori. I cibi così cucinati sono più leggeri e sani, dietetici e mai bruciati.

La pietra, per sua natura, non lasciare residui e non contiene alluminio, rame, nichel, cromo, ferro o altri metalli pesanti. Inoltre è immune all’azione degli acidi alcalini e non rilascia sostanze tossiche a temperature elevate.

 

Pietra Ollare

Le pentole in pietra ollare, invece, sono realizzate, appunto, con pietra ollare, una roccia che si trova in Svizzera. La pietra ollare ha un naturale colore verde, molto simile per caratteristiche alla giada, anche se è più farinosa.

È conosciuta anche con il nome di steatite o pietra saponaria, mentre l’aggettivo ollare è legato alla produzione delle olle, recipienti dalle forme caratteristiche.

La principale peculiarità della pietra ollare, nonché il suo maggior punto di forza, è sicuramente la resistenza alle alte temperature (fino a 800°). Ecco perché questo materiale trova largo impiego in stufe, forni per pizza e piastre per la cottura di carne e pesce.

In particolare, le pentole in pietra ollare sono interamente realizzate in pietra (quindi non sono solo rivestite all’interno) e per questo risultano più pesanti di quelle in pietra lavica.

Sono ineguagliabili in termini di efficienza ed esteticamente più belle e curate di quelle in pietra lavica: questi aspetti vanno a giustificare anche il costo indubbiamente più elevato.

La pietra ollare è molto resistente anche al freddo e si può riporre direttamente in frigorifero, nel caso, ad esempio, avanzi del cibo.

 

Peso e dimensioni

Il peso è una caratteristica importante da valutare, considerando che per utilizzare le pentole è necessario alzarle, maneggiarle durante la cottura degli alimenti, lavarle, riporle e via di seguito.

Questo implica dispendio di energia e una certa forza fisica. Per questo motivo, risulta vantaggioso scegliere una pentola che sia solo rivestita in pietra (ad esempio quella lavica) e non interamente prodotta con tale materiale – come accade invece per le pentole realizzate in pietra ollare, che risultano infatti molto pesanti.

La dimensione e la forma delle pentole è variabile da modello a modello, troviamo pentole con bordo alto o basso e inoltre, a seconda delle proprie necessità, si può decidere di acquistare il singolo pezzo (la specifica padella) oppure l’intera batteria di pentole in pietra, che comprende più pezzi di varie misure e forme.

 

Accessori e manici

Per un fattore di praticità è consigliabile scegliere pentole in pietra con manici staccabili, aspetto che rende l’uso polivalente, sia su cucina con fornelli sia in forno.

In alternativa, è possibile aggiungere un manico per la presa doppia o staccarne uno più corto per aggiungerne un altro più lungo, a seconda delle esigenze.

Ogni pentola è corredata dal suo coperchio e, in alcune tipologie di batterie, ogni pezzo è impilabile con l’altro, in modo da ottimizzare lo spazio a disposizione e avere sempre tutte le pentole riposte in ordine e a portata di mano.

 

Manutenzione e pulizia

Chiunque passi del tempo in cucina per preparare ogni giorno i piatti da mettere in tavola, sa quanto sia faticoso al termine del pasto sparecchiare, rassettare e lavare i piatti.

Valutare, dunque, anche l’aspetto della pulizia della pentola in pietra è fondamentale nella vita di ogni giorno. È importante sapere se i prodotto possono essere lavati in lavastoviglie o a mano e con quali prodotti.

Le pentole con rivestimento in pietra lavica rappresentano la soluzione ottimale da questo punto di vista. Hanno, infatti, un buon rapporto tra peso e qualità del materiale utilizzato e non necessitano di particolari accorgimenti per quanto riguarda il lavaggio.

Non hanno bisogno, inoltre, di una manutenzione specifica nel tempo, come accade per le pentole antiaderenti in ghisa ad esempio, che devono essere oleate di tanto in tanto. Inoltre, a differenza di quest’ultime, che devono essere messe a raffreddare completamente prima di essere lavate, le pentole in pietra lavica possono essere pulite immediatamente dopo l’uso.

Nel caso delle pentole in pietra ollare, il più grande svantaggio è proprio quello relativo alla pulizia: questi prodotti, infatti, non devono essere mai lavati con i detersivi, in quanto le superfici porose li assorbirebbe. Si può utilizzare solo l’aceto.


Ti è stata utile questa selezione? Votala per aiutarci a migliorarla

[Totale voti: 4 Media: 4]


Potrebbero interessarti anche: