Quali sono le differenze tra scaldabagno a gas e scaldabagno elettrico e come fare per distinguere tra i tanti modelli a disposizione? Vediamo le differenze principali di funzionamento tra le due tipologie e come scegliere lo scaldabagno che più si adatta alla nostre esigenze e abitudini.

 

La differenza principale tra i due tipi di scaldabagno è l’alimentazione. Lo scaldabagno a gas viene alimentato a Gpl o a metano, mentre lo scaldabagno elettrico va collegato alla corrente elettrica.

La prima considerazione è che il gas è più economico dell’energia elettrica, tuttavia dobbiamo considerare che nel caso dello scaldabagno a gas, è necessario un impianto già presente nell’abitazione e se lo scaldabagno va installato all’interno sono necessari tubi di scarico.

In poche parole se l’abitazione non è predisposta saranno necessari alcuni lavori di installazione che difficilmente sarà possibile eseguire da soli e che farebbero lievitare il costo totale. Inoltre gli stessi tubi di scarico insieme a tutto l’impianto a gas hanno bisogno di manutenzione regolare per garantire che i fumi vengano scaricati correttamente.

In questo senso lo scaldabagno elettrico è facilissimo da installare in bagno o in cucina, senza necessità di lavori, di tubi di scarico e di manutenzione. D’altro canto il gas cittadino non è presente ovunque e in molte zone lo scaldabagno elettrico è una scelta obbligata.

Allora perché non scegliere solo scaldabagni elettrici? Il fattore consumo influisce notevolmente sulla scelta, per cui dove presente la possibilità di avere il gas, questo tipo di scaldabagno di solito viene preferito a quello elettrico.

 

scaldabagno a gasScaldabagno a gas

Lo scaldabagno a gas funziona tramite accensione elettrica della fiamma pilota che scalda l’acqua presente nei tubi.

L’accensione avviene grazie alla decompressione dell’acqua al momento dell’apertura del rubinetto e lo spegnimento avviene in automatico alla chiusura dello stesso. Nello scegliere uno scaldabagno a gas dobbiamo prima valutare se è possibile installarlo all’interno o all’esterno dell’abitazione. A seconda della struttura dello scaldabagno abbiamo i modelli a camera stagna o a camera aperta.

Lo scaldabagno a camera stagna prende l’aria dall’esterno dell’abitazione e poi espelle i fumi dai tubi di scarico. Questo sistema è sicuro perché non entra in contatto con l’ambiente della stanza. Lo scaldabagno a camera aperta invece aspira l’aria dalla stanza per poi espellere i fumi all’esterno. Questo tipo di scaldabagno a gas è il più economico, ma ha lo svantaggio di non poter essere installato in ambienti troppo piccoli e alcuni modelli sono disponibili solo per l’installazione all’esterno per motivi di sicurezza.

Tra i migliori scaldabagni a gas per rapporto qualità prezzo troviamo i modelli Ariston, per approfondire la scelta, vedi anche la guida sui migliori scaldabagni a gas da esterno e da interno.

 

scaldabagno elettricoScaldabagno elettrico

Lo scaldabagno elettrico è un dispositivo indipendente e vanta una lunga durata senza bisogno di interventi di manutenzione. Infatti uno scaldabagno elettrico di qualità può essere utilizzato anche fino a 10 anni in totale efficienza e sicurezza.

I più diffusi sono gli scaldabagni ad accumulo, dotati cioè di serbatoio da 20 fino a 100 litri a seconda delle necessità. L’acqua viene riscaldata grazie alle resistenze elettriche e portata alla temperatura ideale preimpostata. Quando la temperatura scende con il passare del tempo o quando viene usata e sostituita da nuova acqua fredda, lo scaldabagno si riattiva in automatico per riportare l’acqua alla giusta temperatura.

Il risultato è acqua calda sempre disponibile anche quando vengono aperti più rubinetti contemporaneamente.

L’unico svantaggio dello scaldabagno elettrico è il consumo che può influire notevolmente sulle bollette mensili.

Tuttavia oggi i modelli top di gamma offrono un risparmio energetico notevole grazie alle nuove tecnologie, inclusi termostati intelligenti e funzioni eco che sono in grado di regolare la temperatura dell’acqua in maniera sempre più efficiente. Alcuni modelli, soprattutto quelli progettati per contenere più litri, vengono realizzati con due caldaie, in modo che il riscaldamento avvenga più velocemente e che il consumo di una parte dell’acqua non influisca sul riscaldamento dell’intera quantità disponibile.

Tra i migliori scaldabagno elettrici ci sono anche qui le marche Ariston e Baxi, vedi qui la guida all’acquisto sui migliori scaldabagno elettrici più efficienti.

 

Scaldabagno a gas o scaldabagno elettrico, caratteristiche simili

Per sfruttare al meglio le caratteristiche di ciascuno scaldabagno occorre valutare la quantità di acqua utilizzata dalla famiglia e stabilire la portata dello scaldabagno.

In questo senso oggi gli scaldabagni a gas ed elettrici si assomigliano e sono disponibili entrambi sia ad accensione istantanea sia ad accumulo. Con l’accensione istantanea, un tempo prerogativa degli scaldabagno a gas, l’acqua calda è sempre disponibile perché viene riscaldata man mano che viene erogata. In questi casi bisogna fare attenzione alla portata minima dell’acqua in quanto alcuni modelli di scaldabagno non si accendono se la pressione è troppo bassa e la portata è di pochi litri al minuto.

Con gli scaldabagni ad accumulo invece abbiamo un serbatoio più o meno capiente che può arrivare anche fino a 100 litri e l’energia viene usata per scaldare l’acqua in anticipo. Gli scaldabagni ad accumulo, a gas o elettrici, sono adatti per famiglie numerose che usano grandi quantità di acqua durante tutto il giorno.

 

Conclusioni: è meglio uno scaldabagno elettrico o uno scaldabagno a gas?

Possiamo dire che in materia di consumi e risparmio energetico, in una casa già predisposta con l’impianto e i tubi di scarico, lo scaldabagno a gas si rivela la scelta migliore.

Il costo del gas infatti è generalmente inferiore a quello dell’energia elettrica. In questo senso uno scaldabagno a gas ad accensione istantanea sarebbe la scelta migliore in fatto di basso consumo energetico.

Lo scaldabagno elettrico invece ha il vantaggio di poter essere installato in qualunque abitazione senza controindicazioni e senza requisiti particolari. Di solito lo scaldabagno elettrico è in grado di mantenere una temperatura dell’acqua più costante rispetto ai modelli a gas.

Se valutiamo bene la quantità di acqua consumata dalla famiglia, uno scaldabagno elettrico ad accumulo di alta gamma può rivelarsi la scelta giusta in termini di efficienza.

Potrebbero interessarti anche: